Skip to content

La vicenda politica di Caivs Cornelivs Gallvs

Informazioni tesi

  Autore: Lucia Zavettieri
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2004-05
  Università: Università degli Studi di Reggio Calabria
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Felice Costabile
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 212

La storia di Cornelius Gallus, generale e poeta, così antica e nello stesso tempo così moderna, non può che affascinare ed intrigare tutti coloro che la studiano o si trovano, pure per caso, a conoscerla.
La storia romana ha da sempre portato sulla scena personaggi, di alto valore, uomini di virtù eccelse, di straordinarie doti, rappresentanti di quella civiltà che ancor oggi costituisce la massima espressione dell’umanità e che resta la migliore civiltà che il mondo abbia conosciuto.
Gallus appartiene al novero dei grandi uomini romani, egli ne ha la tempra, le potenzialità, il carattere.
Egli nasce in provincia, ma la sua perseveranza, il suo desiderio lo porteranno subito a contatto con Roma e soprattutto con Ottaviano.
Rappresenta l’homo novus, colui che dal niente riesce a costruire il proprio destino, appunto “homo faber suae fortunae”.
In una società come quella romana del I secolo a.C., in cui il popolo era ancor sconvolto dalla morte di Cesare, i potenti erano ancor più attenti affinché l’esperienza Cesariana non si ripetesse, conquistare la fiducia di Ottaviano, non era certo facile.
Roma, dopo Cesare, è frustrata, distrutta, le guerre interne contro i Cesaricidi, la guerra tra Ottaviano e Antonio, facevano si che la città fosse perennemente bagnata da sangue romano, era difficile scorgere dov’è era il bene e dove il male, complicato scegliere da che parte stare, quali ideali difendere, ancor più difficile era, conquistare la fiducia di Ottaviano, e riuscire a inoltrarsi tra i meandri della difficile vita politica romana, ma Gallus ci riuscì.
Da prefectum fabrum egli divenne primo prefetto d’Alessandria e D’Egitto.
Tale titolo, il più importante della carriera di Gallus lo porterà alla morte.
Nessun provinciale aveva mai aspirato a tanto, tanto meno un eques , le province eran di solito governate da prefetti di rango senatorio, nella scena politica, spesso dominata da optimates e populares, gli equites avevan un rilievo inferiore, un’ importanza limitata, ma le doti politiche, umane,e diplomatiche del giovane Gallus, facevano prescindere da ciò.
Ottaviano scelse per il governo della provincia Egiziana, prima di tutto un uomo di cui si poteva fidare e secondariamente un valente generale, un buon stratega, un profondo conoscitore della cultura ellenistica.
Eppure tutto ciò non bastò.
La prima cosa che fece Gallus preposto in Egitto fu cercare di allargare i confini della regione conquistata.
Ciò, che oggettivamente potrebbe sembrare in linea con i canoni espansionistici della politica estera romana, in quel contesto appariva alquanto fuori luogo.
Ottaviano infatti, dopo la guerra di Azio, tornato a Roma, aveva messo in atto il suo piano di pace e restaurazione, esso per dimostrare che le guerre erano finite chiuse il tempio di Giano e promise ai romani un secolo di pace, denominato appunto “secolo aureo della pax augustea”.
Tutto ciò si scontrava con le mire espansionistiche che Gallo cercare di soddisfare in Egitto, forse l’occasione di farsi vedere e di riuscire, era, talmente ghiotta che Gallo non potè resistere.
Egli spinse il suo esercito oltre la prima cataratta del Nilo, conquistò regioni che per i Romani eran sconosciute, magari, sognava di tornare a Roma su un carro trionfante con gli onori che, in età repubblicana, toccavano ai conquistatori che contribuivano a rendere immortale la grandezza di Roma, tutto ciò era troppo importante per rinunciarvi.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 CAPITOLO I LA BATTAGLIA DI AZIO Il 2 settembre del 31 a.C. sancisce una data fondamentale per la storia antica, aldilà dello stretto significato politico (vittoria di Ottaviano su Antonio,e quindi fine della Res publica romana e inizio dell’età c.d. “imperiale”) la battaglia di Azio sancisce sul piano ideale la supremazia dell’Occidente sull’Oriente. In realtà tale supremazia era già radicata da molti secoli, ma, la conquista dell’Egitto e la sconfitta della sua regina Cleopatra rappresentano qualcosa di più per Roma, rappresentano la vittoria sulla cultura ellenistica, su un mondo, da sempre

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

augusto
battaglia di azio
caius cornelius gallus
epigrafia giuridica
impero romano
leggi romane
marco antonio e cleopatra
obelisco vaticano
stele trilingue
storia romana
diritto romano
geroglifico
morti sospette
storia mai scritta
stele
romano greco

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi