Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

VIET NAM: Una pace difficile - Dalla ''vietnamizzazione'' del conflitto all'invasione della Cambogia

Argomento della trattazione è la situazione del Viet Nam seguita alla decisione americana di avviare il ritiro dal conflitto. In particolare, dopo un capitolo introduttivo che tratta l'origine della coscienza nazionale vietnamita, il colonialismo francese e l'avvio dell'intervento americano, viene trattata la Presidenza Nixon e la decisione di avviare la "vietnamizzazione" del conflitto. Viene trattata la difficile conclusione dei negoziati che portano agli Accordi di Parigi e il tentativo di trovare una soluzione pacifica al lungo conflitto. Si esaminano poi le situazioni che portano al mancato rispetto degli Accordi e alla ripresa del conflitto tra Viet Nam del Nord e del Sud con la conseguente vittoria del Nord. Il conflitto "civile" si conclude con la vittoria del Nord e con la decisione di riunificare il Paese in una situazione di grave crisi economica e crescente isolamento. Vengono analizzati i difficili rapporti con Cina e Cambogia e il rapporto conflittuale con l'alleato sovietico. Infine viene trattata la Presidenza Carter e la speranza di riavviare i rapporti con gli Stati Uniti rallentata dalla questione dei MIA e dei boat people e definitivamente spenta dall'invasione vietnamita della Cambogia. Infine si passano brevemente in rassegna gli anni ottanta e novanta con i profondi cmbiamenti avviati nel Paese.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Il Viet Nam è un paese tristemente famoso per la lunga guerra con gli Stati Uniti. La maggior parte degli studi su questo paese si concentrano sugli anni di guerra, mentre la storiografia sul periodo successivo al ritiro americano è limitata e frammentata, in particolare per quanto riguarda i difficili anni Settanta in cui il Viet Nam lottò per riuscire a trovare una via per la pace e lo sviluppo. Ricordato soprattutto per l’invasione della Cambogia, il Viet Nam è rimasto a lungo quasi dimenticato dalla comunità internazionale per riapparire solo recentemente, soprattutto per i progressi in campo economico degli ultimi anni. L’obiettivo che mi sono posta è quello di analizzare il periodo successivo alla decisione americana di avviare la “vietnamizzazione” del conflitto e il ritiro dal Viet Nam. Gli Accordi di Parigi, che sancirono il raggiungimento della pace tanto attesa con gli Stati Uniti, non segnarono né la fine della guerra né un periodo di crescita per il Viet Nam. Il paese, come tutta la regione indocinese, venne attraversato per altri vent’anni da conflitti interni e internazionali. Prima la guerra tra Nord e Sud che portò alla riunificazione del paese, ma lasciò ferite che incisero profondamente sul futuro del Viet Nam; poi la grave situazione economica e l’allontanarsi della normalizzazione con gli Stati Uniti che spinsero Hanoi ad avvicinarsi sempre più all’Unione Sovietica; infine le tensioni con Cina e Kampuchea che portarono ad una nuova guerra, a dieci anni di occupazione cambogiana e alla quasi completa emarginazione dalla comunità internazionale. Cercherò inoltre di sottolineare l’origine antica dello spirito nazionale vietnamita e il continuo sforzo di essere sempre libero da occupazioni e influenze straniere: dalle antiche guerre contro la Cina e i Mongoli di Gengis Khan fino alle più recenti battaglie contro il colonialismo francese, contro l’intervento americano e, infine, contro la dipendenza dall’Unione Sovietica. In particolare il ritiro americano non portò al Viet Nam una relativa pacificazione internazionale, il paese dovette, infatti, gestire i difficili rapporti con le potenze vicine, Cina e Unione Sovietica. Hanoi si ritrovò al centro del conflitto sino-sovietico e della strategia di entrambe le potenze

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Valentina Carcangiu Contatta »

Composta da 254 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2180 click dal 21/04/2005.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.