Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le immunità parlamentari nei paesi dell'Unione Europea

Il lavoro di tesi mi ha portato ad analizzare l’istituto delle immunità parlamentari nei principali ordinamenti costituzionali europei, sia nella loro evoluzione storica che nella disciplina attuale. Per realizzare questo scopo, sono partito da un attento esame storico della nascita ed evoluzione storica dei privilegi parlamentari in Inghilterra. Da queste considerazioni sono poi ripartito per osservare come, in Italia, nel momento in cui i padri costituenti iniziarono ad elaborare il testo della nostra Costituzione, alla luce delle esperienze vissute (fascismo...), misero al centro del dibattito il rapporto tra poteri dello Stato e la protezione del Parlamento, con le immunità parlamentari. Dopo aver analizzato l'istituto in Italia fino alla sua disciplina attuale ho effettuato, nel terzo ed ultimo capitolo, un’analisi comparata, analizzando la materia delle immunità parlamentari in Francia e in Spagna.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 CAPITOLO I L’EVOLUZIONE STORICA DELLE PREROGATIVE PARLAMENTARI DALLA STORIA COSTITUZIONALE INGLESE ALL’ESPERIENZA STATUTARIA 1.1 UNA BREVE INTRODUZIONE SUI PRIVILEGI PARLAMENTARI INGLESI Il privilegio del Parlamento inglese è definito come “La somma dei peculiari diritti goduti da ogni Camera, collettivamente, come parti costituenti l’Alta Corte del Parlamento, e dai membri di ogni Camera, individualmente, senza i quali essi non potrebbero adempiere le proprie funzioni, e che eccedono quelli posseduti da altri individui e corpi sociali” 1 . Certi diritti ed immunità fondamentali, nello specifico la libertà dall’arresto o la libertà di parola, appartengono, in primo luogo, agli individui che sono membri dei due rami del Parlamento ed esistono proprio perché la Camera non può assolvere le proprie funzioni senza un uso libero dei servizi da parte dei suoi membri. Altri diritti e immunità invece, come ad esempio il “power to punish for contempt” e il “power to regulate its own constitution” 2 , appartengono primariamente ad ogni Camera intesa come corpo collettivo, “per la protezione dei propri membri e la difesa della loro autorità e dignità” 3 . Fondamentalmente, 1 “the sum of the peculiar rights enjoyed by each House collectively as a constituent part of the High Court of Parliament and by Members of each House individually, without which they could not discharge their functions, and which exceed those possessed by other bodies or individuals”, in T. E. May, “Parliamentary Practice: Treatise on the Law, Privileges, Proceedings and Usage of Parliament”, Butterworths, 21 st ed., London, 1989, pag.65. 2 T. E. May, op. cit., pag.65. 3 “for the protection of its Members and the vindication of its own authority and dignity”, in T. E. May, op. cit., pag.65.

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Riccardo Troiani Contatta »

Composta da 296 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7848 click dal 09/05/2005.

 

Consultata integralmente 22 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.