Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Strategie difensive e udienza preliminare

i riti alternativi sono gli unici strumenti in grado di impedire l'attuale congestione della macchina giudiziaria, perchè attraverso la definizione anticipata del processo, determinano una sostanziale abbreviazione della sua durata: giudizio abbreviato nel disegno originario del codice del 1988; riforma del giudizio abbreviato; giudizio immediato e udienza preliminare.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE SOMMARIO: 1. Problemi di scelta e strategia processuale. – 2. Le scelte. – 3. I riti alternativi. – 4. Il diritto di difesa nel codice del 1988. 1. Problemi di scelta e strategia processuale “Strategia” e “tattica” sono termini derivati dal linguaggio militare, dove, per tradizione, ciò che è strategico è globale mentre ciò che è tattico è locale 1 . La strategia è il ramo dell’arte bellica che regola e coordina le operazioni: mentre la tattica è l’arte del predisporre e dirigere i combattimenti, la strategia è l’arte di collegarli tra loro per raggiungere lo scopo della guerra. Tenuto conto delle condizioni oggettive, la strategia determina gli obiettivi da assegnare alle forze armate perché lo scopo finale sia raggiunto con il massimo rendimento, nel minimo tempo, con il minimo sacrificio 2 . “La strategia, si diceva nei vecchi trattati, è la scienza della guerra: essa traccia i piani, abbraccia e segna l’andamento delle imprese militari; essa, propriamente, è la scienza dei generali in capo. La tattica è l’arte della guerra. Essa insegna il modo secondo il quale i grandi progetti devono essere eseguiti. Quest’arte è indispensabile ad ogni comandante di corpo” 3 . Dalla specifica accezione originaria dei termini si è poi passati ad ambiti operativi più vasti acquisendo efficacia significante per ogni tipo di contesa: competizioni elettorali, lotta politica, gare sportive. L’impiego dei due termini può, dunque, apparire corretto nelle vicende giudiziarie che abbiano caratteristica di “contesa”. 1 Cfr. GAITO, I giudizi semplificati, Cedam, Padova, 1989, p. 7. 2 DIZIONARIO ENCICLOPEDICO ITALIANO, vol. XI, Istituto della enciclopedia italiana Treccani, Roma, 1970, p. 746. 3 DE JOMINI, Principe de la stratégie, Parigi, 1977, p. 7.

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Francesca Coppo Contatta »

Composta da 225 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4848 click dal 17/05/2005.

 

Consultata integralmente 21 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.