Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I negozi collegati

La sottoscritta ha analizzato il fenomeno del collegamento nelle sue molteplici sfaccettature, in particolar modo sotto l’aspetto strutturale, funzionale ed evolutivo consentendo, una proficua comprensione dell’istituto e una ricostruzione quanto più coerente e precisa dello stesso.
Analizzando accuratamente l’aspetto strutturale del collegamento negoziale, la stessa si è soffermata sul significato tradizionale di tale figura giuridica mettendo in evidenza le diverse ipotesi e gli elementi sostanziali che la costituiscono, affrontando, poi, il problema concernente l’unità o la pluralità dei negozi.
La sottoscritta ha indagato esaurientemente sugli aspetti funzionali ed effettuali del collegamento stesso soffermandosi, poi, sulla considerazione generale del fenomeno, per valutarne la realtà nel suo compless, data anche la mancanza di una regolamentazione e di una teoria generale sulla materia trattata.
Il brocardo simul stabunt, simul cadent, è stato preso particolarmente in considerazione in tutte le sue valutazioni dottrinali e giurisprudenziali, come pure la regola dell’utile per inutile vitiatur.
E’ stata sottolineata l’evoluzione del collegamento negoziale attuata con formula legislativa esplicita nell’ordinamento giuridico italiano dando rilievo alla tutela del consumatore in merito alle clausole vessatorie e al credito al consumo nello stretto rapporto che li unisce con l’argomento trattato.
Sono state svolte indagini approfondite e peculiari in una ricerca seria e sistematica che, data la complessità dell’argomento, ha portato alla consultazione di numerosi testi trattati da autori di chiara fama che su di esso hanno dissertato.
La rielaborazione delle nozioni acquisite è stata pertanto, intelligente, personale e dotata di originalità.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE 1 INTRODUZIONE IL COLLEGAMENTO NEGOZIALE NELL’ORDINAMENTO GIURIDICO ITALIANO. La presente tesi di laurea nasce dall’esigenza di fornire un contributo alla ricerca empirica diretta, ad indagare sul fenomeno del collegamento negoziale. Preliminarmente si deve rilevare come le espressioni collegamento negoziale, o negozi collegati non siano indicative di un istituto giuridico, nel senso di un insieme di norme dettate al fine specifico di regolare una determinata materia o determinati interessi o gruppi di interessi sostanziali, ma rappresentino piuttosto un concetto di creazione dottrinale o un criterio di utilizzazione giurisprudenziale volti alla descrizione e giustificazione di fenomeni contrattuali complessi e della soluzione dei conflitti ad essi relativi. Ciò che caratterizza le problematiche inerenti all’oggetto del presente studio è, quindi, la mancanza di una regolamentazione organica da parte dell’ordinamento. Lo studio è stato articolato in tre capitoli. Nel primo capitolo si è analizzato l’aspetto prettamente strutturale del collegamento negoziale. E’ stato innanzitutto

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Claudia Dolores Festa Contatta »

Composta da 182 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2714 click dal 18/05/2005.

 

Consultata integralmente 16 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.