Skip to content

L’evoluzione giurisprudenziale in tema di diritti fondamentali nell’ordinamento statunitense: un modello per la carta dell'UE.

Informazioni tesi

  Autore: Sarah Zapparoli
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Libera Università di Lingue e Comunicazione (IULM)
  Facoltà: Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo
  Corso: Relazioni Pubbliche
  Relatore: Maurilio Gobbo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 124

Questo scritto si propone l’obiettivo di voler dimostrare come l’evoluzione giurisprudenziale dei diritti fondamentali nel più specifico scenario dell’ordinamento statunitense abbia influenzato la Carta dell’Unione Europea.
A tal fine, si è tracciata una mappa lungo tutto il percorso storico del diritto e più specificatamente partendo dal diritto romano (inteso come fonte d’ispirazione e modello del diritto moderno).
Si è poi inquadrato il problema in una visione più filosofica, richiamando quei concetti che sono propri del diritto naturale (diritto degli Dei) contrapposti al diritto positivo (diritto degli uomini).
È in questo panorama, storico e filosofico, che ci si è trovati a rintracciare le linee principali che conducono a quella che è la genesi dei diritti fondamentali.
Si è così potuto affrontare con più consapevolezza ciò che è la storia e l’evoluzione giuridica del Nuovo e del Vecchio continente, riscontrando un’obbligata matrice comune che trae origine da esperienze che hanno segnato tutti i popoli delle terre conosciute.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
L’evoluzione giurisprudenziale in tema di diritti fondamentali nell’ordinamento statunitense: un modello per la Carta dell’UE. 2 INTRODUZIONE “Penso che tra popoli che geograficamente sono raggruppati, come i popoli d’Europa, dovrebbe esserci una sorta di legame federale; questi popoli dovrebbero avere in ogni momento la possibilità di entrare in contatto, di discutere i loro interessi, di prendere risoluzioni comuni e di stabilire tra loro un legame di solidarietà, che li renda in grado, se necessario, di far fronte a qualunque grave emergenza che possa intervenire.[…] Sono altresì sicuro che dal punto di vista politico, dal punto di vista sociale, il legame federale, senza intaccare la sovranità di nessuna delle nazioni che potrebbero far parte di una tale associazione, potrebbe essere benefico.” -Aristide Briand- 1 Questo scritto si propone l’obiettivo di voler dimostrare come l’evoluzione giurisprudenziale dei diritti fondamentali nel più specifico scenario dell’ordinamento 1 “Discours et écrits de politique etrangère. La paix, l’Union européenne, la Societè des Nations”, a cura di Achille Elisha, Plon, Parigi 1965, pag. 220. A. Briand, uomo politico francese, nasce a Nantes nel 1862. Laureatosi in giurisprudenza, abbraccia ancor giovanissimo le idee del movimento socialista, diventando segretario del Partito Socialista Francese nel 1901. Collabora attivamente alla politica di pacificazione internazionale nell'ambito dei poteri della Società delle Nazioni, contribuendo in modo determinante all'organizzazione della sicurezza collettiva. Fautore del disarmo generale e personaggio amato in tutto il mondo per il suo impegno a favore della pace. Briand è Ministro degli Esteri più a lungo di qualsiasi altro diplomatico e presidente del Consiglio un numero di volte maggiore di qualsiasi altro uomo politico; complessivamente ha incarichi di governo per sedici anni e cinque mesi. Muore a Parigi il 27 marzo 1932.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

bill of rights
carta di nizza
dichiarazione di laeken
diritto romano
paneuropa
piano marshall e guerra fredda
principi fondamentali
schengen
trattato
unione europea

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi