Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi biodemografica di una popolazione dell'Appennino Parmense: Iggio (secoli XVIII-XX)

Scopo di questo lavoro di Tesi è la descrizione dell’evoluzione della popolazione di Iggio (comune di Pellegrino Parmense) a partire dal XVIII secolo fino al XX secolo, tramite l’analisi di sole fonti di origine religiosa, più precisamente i registri dei Battesimi, dei Matrimoni e delle Sepolture. A tal scopo sono state utilizzate metodologie di demografia, sia classica che storica, ma anche di biodemografia, come l’analisi dei cognomi.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 1.1 Introduzione Scopo di questo lavoro di Tesi Ł la descrizione dell evoluzione della popolazione di Iggio (comune di Pellegrino Parmense) a partire dal XVIII secolo fino al XX secolo, tramite l analisi di sole fonti di origine religiosa, piø precisamente i registri dei Battesimi, dei Matrimoni e delle Sepolture. A tal scopo sono state utilizzate metodologie di demografia, sia classica che storica, ma anche di biodemografia, come l analisi dei cognomi. Quest ultima tecnica pu risultare alquanto utile, quando si disponga di informazioni che non consentono da sole uno studio approfondito dei fenomeni demografici. Come sar riportato anche piø avanti, i documenti di origine religiosa costituiscono spesso l unica fonte di dati per lo studio della struttura e delle caratteristiche evolutive della popolazione Italiana dell et moderna. La demografia storica, invece, si occupa dello studio e dell analisi delle popolazioni del passato con l obbiettivo di descrivere e spiegare le grandi tendenze demografiche e allo stesso tempo individuare i fattori che le determinano. Oggi gli studi delle popolazioni contemporanee si basano su censimenti accurati e periodici ma soprattutto su registri di stato civile che forniscono una descrizione delle caratteristiche dei soggetti e delle famiglie componenti la collettivit osservata, fornendo informazioni dettagliate degli eventi demografici principali: nascite, decessi, matrimoni, struttura e caratteristiche della popolazione, immigrazioni. Questa notevole quantit di informazioni per non Ł sempre esistita, e a tutt oggi non esiste nei paesi in via di sviluppo. Per un lunghissimo lasso di tempo che si spinge fino all inizio dell et moderna, in Italia, si dispone solamente di poche fonti religiose e civili di tipo enumerativo. Queste ultime erano effettuate con finalit prevalentemente di tipo fiscale, catastale, militare. Lo svantaggio nell uso di queste fonti Ł dato dall impossibilit di analizzare, compiutamente, fenomeni come la fecondit e la mortalit , in quanto non assunti ad oggetto di rilevazione; tuttavia, possono permettere di valutare l ammontare della popolazione in singoli centri urbani o zone rurali.

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Stanislao Mazzoni Contatta »

Composta da 86 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1490 click dal 13/06/2005.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.