Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'aderenza delle procedure alle pratiche di lavoro: il caso FERCAM

Il lavoro è scaturito a seguito di un periodo di stage presso la FERCAM S.p.a., proseguito poi con l'assunzione presso la suddetta azienda. Il fulcro della tesi è rappresentato dall'analisi di due procedure organizzative facente parte del sistema di gestione per la qualità. In questo frangente si è trascurato l'aspetto normativo delle ISO per concentrarsi invece sul confronto tra quanto proposto nelle procedure e quanto invece riscontrato nella realtà attraverso indagini sul campo. Prima di questa analisi si è provveduto ad analizzare brevente gli aspetti teorici ritenuti fondamentali per potersi addentrare in un lavoro di questo tipo, sono stati quindi presi in considerazione i concetti di: standardizzazione, processo, routine, procedura, conoscenza tacita ed esplicita.
Dall'analisi sul campo è scaturito come di fondamentale importanza sia il recepimento della procedura da parte del personale operativo interessato dalla stessa, si è quindi giunti a concludere come la ricontestualizzazione sul luogo di lavoro giochi un ruolo basilare per l'efficacia di un sistema organizzativo basato su questi principi.

Mostra/Nascondi contenuto.
L’aderenza delle procedure alle pratiche di lavoro: il caso FERCAM S.p.a. 3 1. INTRODUZIONE Questo lavoro nasce come completamento del periodo di tirocinio formativo da me effettuato presso la FERCAM S.p.a., nell’ufficio risorse umane e qualità. Durante tale lasso di tempo (quattro mesi) ed anche successivamente in quanto sono stato assunto, mi è stato possibile osservare e studiare sul campo i fenomeni che verranno qui di seguito trattati. La cosiddetta standardizzazione dei processi lavorativi nelle aziende, risulta essere punto focale per l’impostazione delle attività di lavoro e proprio per questo motivo andrò ad occuparmi del problema, riponendo grossa attenzione all’utilizzo ed all’analisi delle procedure. Questi documenti, oramai largamente diffusi tra le aziende, anche per scopi certificativi (ISO ecc.), rappresentano in primis uno dei metodi principali di standardizzazione delle attività svolte all’interno delle imprese. Ci si soffermerà difatti sugli effetti indotti dalla ricerca di uniformità procedurale all’interno dell’azienda e per lo studio di tutto ciò è stato necessario ed inevitabile, addentrarsi nel concetto di routine organizzativa. Attraverso questa chiave di lettura del problema, verranno illustrati ed analizzati i fenomeni osservati sul campo di studio, vedremo inoltre come la ricontestualizzazione effettuata dagli attori organizzativi rappresenti il punto chiave della questione analizzata. Risulta importante sottolineare, come il tema delle routine organizzative abbia preso una posizione sempre più rilevante negli studi delle discipline aziendali, difatti attraverso la sua definizione, gli studiosi hanno cercato di spiegare molti fenomeni caratterizzanti la vita delle imprese e quella dell’economia. Nelle pagine che verranno, ad un’introduzione teorica riguardante i concetti trattati nel caso, farà seguito lo studio del caso aziendale, suddiviso a sua volta in due parti, una generale e l’altra di analisi dell’aderenza di due procedure alle pratiche di lavoro. Al termine del lavoro, le conclusioni rappresentano quanto da me appreso attraverso lo studio di questo caso in relazione agli aspetti teorici citati.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Simone Verza Contatta »

Composta da 82 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 949 click dal 13/06/2005.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.