Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Un nuovo modello di accoglienza infermieristica per i pazienti portatori di grave disabilità

Il disabile, quando accede ad una struttura sanitaria, ha necessità particolari, legate alla peculiarietà della sua condizione di disabilità: percorsi dedicati e protetti, locali adeguati, presenza di un accompagnatore per tutto il periodo di permanenza in ospedale, tempi di attesa ridotti.
Il personale sanitario deve essere adeguatamente formato sul tema della disabilità, non solo sulle problematiche mediche, ma anche su tutti gli aspetti sociali collegati al mondo della disabilità.
È necessario introdurre questo tema nei percorsi formativi a tutti i livelli.
Il Progetto Dama, un'unità operativa di accoglienza medica ed infermieristica, rivolta a pazienti con grave disabilità, ha perfezionato un modello organizzativo che ha dato una risposta efficacie a queste problematiche ed ha dato inizio al percorso di programmi formativi e di ricerca scientifica sul tema della disabilità.
Il triennio di sperimentazione del Progetto, si è concluso il 30.3.04 e ha dato vita ad un'Unita Dipartimentale.
Il modello organizzativo consiste nella creazione di un'equipe dedicata, composta da medici, infermieri, personale amministrativo e volontario formato.
L'infermiere che si occupa della persona disabile, deve dimostrare di possedere abilità insite ed acquisite, quali: la capacità di stabilire un rapporto con il paziente disabile e la sua famiglia, fondato sulla comunicazione, il contatto, l'ascolto e la stima, deve possedere inoltre, elasticità mentale, adattamento e multidisciplinarietà.

Mostra/Nascondi contenuto.
RIASSUNTO Il disabile, quando accede ad una struttura sanitaria, ha necessità particolari, legate alla peculiarietà della sua condizione di disabilità: percorsi dedicati e protetti, locali adeguati, presenza di un accompagnatore per tutto il periodo di permanenza in ospedale, tempi di attesa ridotti. Il personale sanitario deve essere adeguatamente formato sul tema della disabilità, non solo sulle problematiche mediche, ma anche su tutti gli aspetti sociali collegati al mondo della disabilità. È necessario introdurre questo tema nei percorsi formativi a tutti i livelli. Il Progetto Dama, un'unità operativa di accoglienza medica ed infermieristica, rivolta a pazienti con grave disabilità, ha perfezionato un modello organizzativo che ha dato una risposta efficacie a queste problematiche ed ha dato inizio al percorso di programmi formativi e di ricerca scientifica sul tema della disabilità. 5

Tesi di Laurea

Facoltà: scienze infermieristiche

Autore: Maria Grazia Valentino Contatta »

Composta da 86 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 16265 click dal 02/09/2005.

 

Consultata integralmente 17 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.