Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il rischio assicurativo in Italia, Europa e Stati Uniti dopo l'11 settembre 2001

Il cambiamento del mondo assicurativo, ed in particolar modo del concetto di rischio, alla luce di quanto accaduto dopo l'11 settembre 2001.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 CAPITOLO I I PRINCIPI FONDAMENTALI DELLA DISCIPLINA COMUNITARIA CHE POSSONO RILEVARE IN TEMA DI APPALTI PUBBLICI: LA LIBERTÀ DI STABILIMENTO E DI PRESTAZIONE DEI SERVIZI, LA PAR CONDICIO DI CONCORRENZA FRA GLI STATI MEMBRI E LA TRASPARENZA DELLE PROCEDURE DI AGGIUDICAZIONE. 1. I PRINCIPI FONDAMENTALI La nozione di appalto è fornita, nell’ordinamento interno, dall’art. 1655 del codice civile, ai sensi del quale l’appalto è “il contratto col quale una parte assume, con organizzazione dei mezzi necessari e con gestione a proprio rischio, il compimento di un’opera o di un servizio verso un corrispettivo in denaro”. 1 Esso rientra nella categoria dei cosiddetti “contratti d’impresa”, ossia quei contratti stipulati nell’esercizio dell’attività economica o ad essa strumentale. L’appaltatore, pertanto, è per lo più “un imprenditore commerciale, individuale o collettivo, la cui attività si sostanzia nella predisposizione e nell’organizzazione dei mezzi materiali 1 RESCIGNO, Appalto (diritto civile) “voce” per una Enciclopedia, in Rivista trimestrale degli appalti, 1986.

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Valentina Sorbello Contatta »

Composta da 215 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1467 click dal 24/06/2005.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.