Skip to content

Un nuovo modello comunicativo-tecnologico nell'ambito dei sistemi sanitari

Informazioni tesi

Master M-MIOS (Management innovativo delle organizzazioni sanitarie
  Autore: Luciana Ridolfi
  Tipo: Tesi di Master
Master in
Anno: 2002
Docente/Relatore: Gea Ducci
Istituito da: Università degli Studi di Urbino
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 71

L’ambito dei sottosistemi sanitari può essere individuato come un possibile terreno di attualizzazione del cambiamento in atto, specie in questi ultimi anni in cui le organizzazioni sanitarie stanno spingendo nella direzione dell’e-Health (orientamento alla cura e al benessere del cittadino).
Il presente contributo fornisce l’esempio di un possibile caso di micro-macro link comunicativo all’interno di un contesto istituzionale ben delineato (l’Azienda USL di Rimini). Questo “spazio sociale” - che mi vede da alcuni anni come interlocutrice diretta all’interno della Direzione sanitaria – sta attraversando una fase di profondo cambiamento (introduzione di modalità comunicative “a rete”) e si avverte, in tutti i suoi settori operativi, la necessità di operare un’indagine conoscitiva in vista di un piano di miglioramento che operi sul duplice versante della comunicazione (interna ed esterna) mediante l’utilizzo di modelli organizzativi e tecnologici che sappiano coniugare l’emergenza dell’efficienza aziendale con i bisogni di trasparenza, qualità e partecipazione al servizio del cittadino/utente. Un progetto ambizioso, certo, ma anche possibile…


“[…] aprire il sistema al cliente, che ne diviene parte, per costruire assieme i territori dell’ e-service. E-service inteso come attenzione per le tematiche del Customer-care, superando la navigazione solitaria grazie allo sviluppo di servizi interattivi di supporto in tempo reale al cliente/utente in grado di sfruttare le potenzialità istantanee ed ubiquitarie della telematica per costruire un tempestivo Call-center virtuale. In tal senso, il futuro dello sviluppo di Internet come strumento relazionale potenzierà le peculiarità comunicative del mezzo per favorire la costruzione di un ponte fra la dimensione macro-organizzativa di imprese ed istituzioni e la dimensione micro di utenti/clienti. […] una vera e propria inversione comunicativa: non più la persona che va alla sanità ma la sanità che va alla persona” . (1)


(1) L. Mazzoli, L’impronta del sociale. La comunicazione fra teorie e tecnologie, Franco Angeli, Milano, 2001, p. 119.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione Nel vorticoso flusso di cambiamenti che stanno caratterizzando l’attuale complessità sociale (dinamiche di globalizzazione/planetarizzazione, iper- comunicazione, iper-tecnologismo…) vi è un tratto che – a mio avviso – emerge più di altri a denotare il segno di un mutamento radicale: la rottura dei tradizionali confini comunicazionali tra gli spazi del pubblico e quelli del privato. Ciò che pare determinarsi è una commistione di possibili orizzonti di lettura la cui elusività merita quantomeno una premessa chiarificatrice … Postulare i termini di una accentuata prossimità tra la sfera comunicativa del pubblico e quella del privato può, infatti, dar addito ad almeno una duplice interpretazione a seconda del punto di vista dell’osservatore. Così, un primo e più immediato approccio al problema può rimandare ad una visione – per così dire – “negativa” dello stesso: lo spazio comunicativo (del) privato viene ad essere inteso come una prassi elusiva e “debordante” che rompe gli argini del pudore individuale e irrompe nello spazio (del) pubblico con il fragore di testimonianze shock o di confessioni scabrose (è il caso dei tanti Reality show che occupano stabilmente gran parte dei palinsesti televisivi…). Una seconda riflessione apre invece il campo ad una più interessante comprensione di modalità comunicative che la sfera pubblica (le istituzioni, le organizzazioni…) mette in atto per colmare il divario tra due livelli del sociale storicamente concepiti come distinti e separati: l’universo macro-sistemico delle

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ausl
comunicativo-tecnologico
modello
sanità
sistemi sanitari

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi