Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Effetti finanziari conseguenti il Nuovo Accordo di Basilea per il comparto agroalimentare

La presente tesi affronta il problema della valutazione del rischio di credito delle piccole e medie imprese agroalimentari che hanno sempre più bisogno di ottenere finanziamenti al fine di effettuare gli investimenti necessari per poter competere sul mercato. L’obiettivo è quello di evidenziare l’impatto che il Nuovo Accordo di Basilea sui requisiti patrimoniali delle banche, la cui entrata in vigore è prevista per il 1° Gennaio 2007, avrà sul comparto agroalimentare.
In particolare si pone l’accento sugli effetti sia positivi, sia negativi che avrà l’introduzione del rating interno.
Il lavoro è articolato in tre capitoli. Nel primo capitolo, al fine di inquadrare il contesto di riferimento, viene descritta l’articolata interdipendenza tra gli attori del mercato. In particolare l’attenzione è rivolta alla banca che viene vista come l’elemento portante del sistema economico. Il capitolo successivo fornisce un quadro completo sul contenuto del Nuovo Accordo di Basilea 2 nato per superare i limiti mostrati dal primo Accordo (tutt’ora in vigore). L’attenzione si concentra sulle nuove modalità di valutazione del rischio di credito basate sull’utilizzo del rating esterno e soprattutto sull’utilizzo del rating interno: la principale novità apportata dal Nuovo Accordo, specificatamente trattata in tutte le sue funzioni. Dopo aver fornito le più importanti nozioni relative all’approccio “Standard” e all’approccio IRB (Internal Rating Based Approach), vengono esaminate le possibili ripercussioni che la nuova regolamentazione avrà sull’assetto finanziario, organizzativo e manageriale degli istituti di credito e delle piccole e medie imprese che compongono il tessuto imprenditoriale italiano, mettendo in particolare rilievo gli interventi che queste ultime devono attuare affinché riescano ad affrontare nel migliore dei modi l’esame da parte delle banche e affinché riescano a superare una sfida prima di tutto culturale.
Il terzo ed ultimo capitolo si apre con un’analisi del sistema agroalimentare nazionale. Successivamente vengono evidenziate le cause più importanti alla base del difficile rapporto esistente tra l’attività agricola e il mondo del credito, ulteriormente minato negli ultimi tempi dalla crisi delle sue grandi imprese agroalimentari, Cirio e Parmalat, e dal timore che Basilea 2 possa comportare delle difficoltà nell’ottenimento dei finanziamenti da parte dei piccoli imprenditori agricoli. Si valuta quindi attentamente se il Nuovo Accordo rappresenti un ostacolo o un’opportunità allo sviluppo del settore agroalimentare e si conclude con una dettagliata descrizione di alcuni strumenti utilizzati a mitigazione del rischio di credito. In particolare punta l'attenzione sulla riforma dei confidi e sulle garanzie in generale.

Mostra/Nascondi contenuto.
    ./01213411.567054728/07/731.768144897:8535.8;;501.8</5447=>18.?797==70:7 :8528.152?8[email protected]?82848/5408<7385.8:1..1653=>1&.5=?813405458398A701B/0198245/108. C133587''&590D2?.=7</50475A075.8<134501=7</7247:5?35<8085:1:8/8==7.1 1<1:818</0121 5A08=7.1 =>1>5337 21</01 /8E6827A37:8 74413101F8353;85<1348 5. F831:81FF144?501A.88391248<134831=122508/10/7410=7</141012?.<10=5471:521</01 =50544108;;541 :5 ?3 :8FF8=8.1 05//7047 =73 8. <73:7 :1. =01:847 3 /5048=7.501 28 /731 .5==1347 2?A.8 1FF1448 285 /7284898& 285 31A54898 =>1 590D .83407:?;8731:1.05483A8341037G?37240?<134795.?45489708A70727=>1&/10<14413:7:8 015.8;;501?35/8E2401445=7001.5;8731405.5082=>87284D:1A.85FF8:5<1348&8.=5/845.1:8 =7/104?055==53473547:5..5653=518.45227:88341012215//.8=5475.=.81341/013:84701& 5.<137 5: ?35 /08<5 535.828 5//501 =5/5=1 :8 2?2=84501 48<708 :8 <50A835.8;;5;8731 27447 8. /07F8.7 :1..5==1227 5. =01:847 :5 /5041 :1..1 /8==7.1 1 <1:81 8</0121 5A075.8<134508&=73405::8248341:5?31.19547A05:7:8082=>87284D=01:848;85 ..59707B5048=7.54783401=5/847.8 1. /08<7 =5/847.7& 5. F831 :8 [email protected]?5:0501 8. =7341247 :8 08F108<1347& 98131 :12=08445 .5048=7.54583410:8/13:13;5405A.8544708:1.<10=547 3 /5048=7.501 .54413;8731B 0897.45 5..5 653=5 =>1& 12213:7 83 A05:7 A05;81 5..5 2?5 F?3;8731:883410<1:85;8731F8353;85085:8 =7..1A501405.7074?448A.8 7/1054708&98131 98245 =7<1 .1.1<1347 /7045341 :1. 28241<5 1=737<8=7 225& 31..12/.14501 .5 2?5

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Bibiana Balducci Contatta »

Composta da 111 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2346 click dal 19/07/2005.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.