Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il movimento operaio in Germania dalle origini alla Prima Guerra Mondiale

La tesi analizza la nascita del Movimento Operaio in Germania dalle origini sino alla Prima Guerra Mondiale. In particolare si riportano politiche economiche e sociali della Germania ai primi del 1800, il risveglio economico che vede la formazione delle prime Leghe dei lavoratori, lo sviluppo delle associazioni dei lavoratori.
Si analizza infine l'influenza che la socialdemocrazia ha avuto nella formazione e nella vita del movimento operaio tedesco che per alcuni importanti aspetti ha poi influenzato anche il nostro Paese.

Mostra/Nascondi contenuto.
1. LA GERMANIA NELLA PRIMA METÀ DELL’800 1.1. La situazione politica , economica e sociale Agli inizi del 1800, la Germania si trovava in una situazione politica, economica e sociale profondamente diversa da quella di altre potenti nazioni europee quali Inghilterra e Francia, che già avevano subìto profonde trasformazioni che crearono le basi per la successiva industrializzazione. I rapporti sociali ancorati alle regole feudali, l’arretratezza economica e il frazionamento politico costituiscono le ragioni fondamentali del ritardo con il quale la Germania si appresta a diventare una grande potenza industriale. Dal punto di vista politico la Germania costituiva un insieme di monarchie e principati, retti da governi assoluti, ciascuno con il suo sistema di leggi e frontiere doganali. Le cariche più importanti sia nell’esercito sia nell’amministrazione pubblica erano nelle mani dell’aristocrazia feudale. Tale situazione non fu modificata neppure con la costituzione della Confederazione Germanica 1 che, pur riducendo notevolmente il numero degli Stati tedeschi, non operò nei confronti del loro ordinamento interno. Sul piano economico, la Germania del 1800 era un Paese prevalentemente agricolo in cui più di due terzi della popolazione viveva nelle campagne. Il feudalesimo, che costituiva un ostacolo di prima importanza allo sviluppo economico della regione, era presente 1 La Confederazione Germanica, della quale facevano parte trentanove Stati, fu creata nel 1815, in occasione del Congresso di Vienna, per ripristinare l’ordine politico degli Stati europei stravolti dalle guerre napoleoniche. MANN G., Storia della Germania moderna, Sansoni, Firenze, 1964.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Sebastiano Roberto Oggiano Contatta »

Composta da 74 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3131 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.