Skip to content

Qualità della vita e turismo nella provincia di Napoli

Informazioni tesi

  Autore: Pasquale Fazzone
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2004-05
  Università: Istituto Universitario Navale di Napoli
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia del Turismo
  Relatore: Vincenzo Pepe
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 177

Ho iniziato il lavoro con l’analisi del progetto Agenda 21 Locale che, promuovendo la sostenibilità ambientale, economica , sociale ed istituzionale, ben si sposa con la naturale multidimensionalità del concetto di qualità della vita e, conseguentemente, s’impone come strumento di governo del territorio orientato al miglioramento della stessa.
Poi mi son soffermato a riflettere sul concetto di qualità della vita, di cui ho proposto una definizione al termine di un percorso in cui, gradualmente, ho evidenziato le sue peculiarità, quali la multidimensionalità e la variabilità nello spazio e nel tempo, derivanti dall’indissolubile legame tra qualità della vita e bisogni umani.
Nell’argomentazione , inoltre, ho tenuto in considerazione l’apporto dato da diversi filoni di studio (filosofico, sociologico,economico,psicologico ecc…) alla formazione del concetto di qualità della vita ed ho arricchito la trattazione con un excursus storico, dalla fine degli anni cinquanta agli anni novanta, sulla comparsa, l’evoluzione e la fortuna dell’espressione “qualità della vita”.
Chiarito il significato della fortunata espressione “qualità della vita”, mi sono soffermato sulla sua misurazione attraverso un sistema di indicatori statistici. In qualsiasi analisi della qualità della vita bisogna, innanzitutto, scindere tale concetto in molteplici dimensioni e ,poi, individuare, per ciascuna di esse, degli indicatori. Evidenziati i limiti di alcune indagini sulla qualità della vita, ho proposto un sistema di indicatori per il suo monitoraggio nell’ambito di iniziative per la sostenibilità, prestando particolare attenzione al turismo; Ho individuato ben dieci dimensioni della qualità della vita ( popolazione, mobilità, benessere e disagio sociale, economia , servizi , turismo , ambiente , criminalità , istruzione e formazione, sanità) e per ognuna di esse proposto numerosi indicatori al fine di cogliere, nel modo più esaustivo possibile, la sua complessità.
Costruito il sistema di indicatori ed evidenziate le motivazioni che mi hanno indotto ad inserire ciascun indicatore, ho proceduto alla rilevazione ed all’analisi dei dati.
Lo studio ha messo in risalto una qualità della vita insoddisfacente; emergono , infatti , situazioni difficili in diverse sue dimensioni ed in particolare in ambiente, mobilità, criminalità e servizi.
L’aver condotto l’analisi basandosi sul concetto di qualità della vita , piuttosto che soltanto su indicatori inerenti il benessere materiale e le attività economiche ha dato i sui frutti; infatti mi ha permesso di rilevare problemi e criticità che non avrei potuto cogliere se avessi concentrato la mia attenzione solo su indicatori quali il reddito disponibile pro-capite , i consumi pro-capite , il tasso di disoccupazione , lo spirito imprenditoriale , il saldo percentuale delle imprese iscritte alla Camera di Commercio , il valore aggiunto.
Il cammino verso la sostenibilità , dunque , è ancora molto lungo , ma la conoscenza delle problematiche costituisce il primo passo per una loro positiva risoluzione.
Intervenire negli ambiti evidenziati e sui problemi rilevati all’interno di ognuno di essi potrà consentire di incrementare i flussi turistici verso la provincia di Napoli e,di conseguenza, favorire lo sviluppo di nuove attività e la creazione di nuovi posti di lavoro.
Tutte le risorse provinciali ( culturali ,artistiche, paesaggistiche ecc..) dovranno essere utilizzate ed offerte alla fruizione di residenti e turisti oculatamente , per evitare , pare opportuno ribadire, che le generazioni future non possano più godere di tali risorse.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 I. Agenda 21 Locale:migliorare la qualità della vita attraverso politiche di sviluppo sostenibile del territorio. 1. Il concetto di sviluppo sostenibile e la necessità di uno sviluppo sostenibile. Il fine di un sistema economico è creare “utilità”, intesa come benessere, in modo tale che il livello di vita delle popolazioni possa migliorare sempre più nel corso del tempo. Tipicamente il processo attraverso cui il sistema economico genera utilità viene rappresentato come una successione di attività : la produzione, P, è finalizzata alla creazione di beni di consumo,C, e di beni capitale,K, questi ultimi, a loro volta, produrranno beni di consumo in futuro; lo scopo dell’attività di consumo è quello di creare “utilità”,U. Figura n.1- Il funzionamento del sistema economico. Tuttavia questa semplice rappresentazione del funzionamento del sistema economico appare lacunosa in quanto tralascia di considerare il fondamentale ruolo svolto dall’ ambiente quale supporto al sistema economico. P C U K

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

agenda 21 locale
indagini sulla qualità della vita
indicatori di qualità della vita
napoli qualità della vita
provincia di napoli
qualità della vita campania
sostenibilità ambientale
turismo
turismo campano

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi