Skip to content

L'impatto dell'innovazione tecnologica sui processi e sull'organizzazione di un'impresa di software:il caso SSC by Pirelli & Telecom Italia

Informazioni tesi

  Autore: Domenico Panico
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2004-05
  Università: Università degli Studi di Napoli - Federico II
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria gestionale
  Relatore: Guido Capaldo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 397

Questo lavoro di Tesi si propone di evidenziare come cambiano i ruoli, le competenze, le attività che regolano il processo di produzione del software e quali sono le aree di miglioramento conseguenti un’innovazione tecnologica in una società del settore.
La crescente complessità dei mercati, l’accorciamento del ciclo di vita dei prodotti unito ad una crescente difficoltà nell’interpretare i bisogni dei consumatori ha portato le imprese a fronteggiare un ambiente sempre più competitivo caratterizzato da una forte dinamicità e da una sostenuta turbolenza. Queste condizioni hanno indotto le imprese a cercare delle nuove tecnologie a supporto dei processi aziendali e in cui i sistemi informatici hanno rivestito un ruolo primario. I SI a supporto dei processi sono tipicamente sistemi modulari in cui ciascun modulo è finalizzato al supporto di specifiche categorie di processo con un elevato livello di integrazione. Tra queste soluzioni informatiche troviamo gli ERP in cui SAP si colloca tra i fornitori di tali soluzioni. Un sistema ERP deve essere capace di supportare il ridisegno dei processi di business, standardizzare le attività, normalizzare i processi,integrare le diverse unità organizzative. Esso permette di snellire e integrare i processi,standardizzare le attività della struttura aziendale, abbattere la documentazione cartacea. La sua implementazione porta con se un carico innovativo ma allo stesso tempo ha impatti sulla gestione aziendale e sulla struttura organizzativa, pertanto richiedono un ripensamento dei processi che può divenire un terreno fertile per un Business Process Reengineering.
Una metodologia di BPR si articola in tre fasi percorrendo le quali è possibile arrivare a ridisegnare i processi aziendali. Sebbene ci sia la contrapposizione di due correnti di pensiero (Hammer e Davenport) essi cercano di conferire alla realtà aziendale una certa elasticità e allo stesso tempo la capacità di saper cogliere le opportunità e fronteggiare le instabilità che provengono dal mercato.
L’innovazione tecnologica in un’impresa di software può riguardare le metodologie di “produzione” e “progettazione” delle soluzioni pertanto si è percorso l’evoluzione che nel tempo ha investito tali metodi;nell’ambito della “produzione” si è passati da un modello sequenziale,in cui le fasi si susseguono a “cascata”, a modelli iterativi incrementali,tra cui emerge il RUP (Rational Unified Process),in cui le fasi di produzione sono di durata inferiore rispetto al waterfall e non rigidamente interconnesse;entrambe le metodologie sono di tipo predittive ovvero cercano di “prevedere” come evolverà il sistema software. Questa caratteristica risulta essere un limite nell’ambito di quei progetti in cui i requisiti utenti cambiano con estrema frequenza, ma questo limite è superato dalle metodologie agili,di natura adattiva, in cui si cerca di “adeguare” la produzione all’evoluzione dei requisiti utente. Essa trova la massima espressione in XP (eXtreme Programming) con la definizione di “valori” e di “pratiche” da seguire per assicurare una buona produzione delle soluzioni software. Per quanto riguarda la “progettazione” si è evidenziato il passaggio da un approccio strutturato,in cui si effettua una distinzione tra dati e modelli, ad uno orientato agli oggetti, in cui viene superata tale distinzione con “l’oggetto”:un unità di programma chiuso in cui sono presenti dati e funzioni. Si è cercato di evidenziare come tale evoluzione abbia portato dei benefici non solo nella progettazione,basti pensare che con l’approccio Object Oriented si usano gli stessi modelli sia in fase di analisi che disegno garantendo un risparmio in termini di tempo e costi, ma anche nei paradigmi di programmazione, in cui con i principi di ereditarietà incapsulamento,polimorfismo e aggregazione,si favorisce il riuso,si assicura una riduzione dei tempi e una maggiore qualità delle soluzioni software.
La seconda parte verte sul caso aziendale articolato in quattro fasi.
La prima fase è dedicata all’analisi del contesto aziendale:SSC by Pirelli & Telecom Italia.
Nel capitolo secondo ampio spazio è stato dedicato alla tecnologia oggetto di studio. L’implementazione della nuova versione di SAP da parte delle Società Clienti (Telecom Italia,Tim..) segna il passaggio da SAP R/3 a SAP NETWEAVER e quindi l’avvento della nuova tecnologia JAVA nel CSS.
La terza fase è stata dedicata alla mappatura dei processi e all’analisi degli elementi innovativi emersi. Per questa fase si è ricorso ai diagrammi di flusso e alle matrici LRC.
L’ultima fase del caso aziendale verte su una proposta del modello di diagnosi,con cui mettendo a confronto la matrice LRC delle due tecnologie (ABAP e JAVA) è stato possibile evidenziare come cambiano i ruoli (Designer), le competenze e le attività che regolano il processo di produzione del software.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Questo lavoro di Tesi si propone di evidenziare come cambiano i ruoli, le competenze, le attività che regolano il processo di produzione del software e quali sono le aree di miglioramento conseguenti un’innovazione tecnologica in una società del settore. Il punto di partenza di questo lavoro di Tesi è stato lo studio delle problematiche organizzative derivanti dall’innovazione tecnologica in ambito sviluppi software. La crescente complessità dei mercati, l’accorciamento del ciclo di vita dei prodotti unito ad una crescente difficoltà nell’interpretare i bisogni dei consumatori ha portato le imprese a fronteggiare un ambiente sempre più competitivo caratterizzato da una forte dinamicità e da una sostenuta turbolenza. Queste condizioni hanno indotto le imprese a cercare delle nuove tecnologie a supporto dei processi aziendali e in cui i sistemi informatici hanno rivestito un ruolo primario. I SI a supporto dei processi sono tipicamente sistemi modulari in cui ciascun modulo è finalizzato al supporto di specifiche categorie di processo con un elevato livello di integrazione. Tra queste soluzioni informatiche troviamo gli ERP (Enterprice Resource Planning). Un sistema ERP deve essere capace di supportare il ridisegno dei processi di business, standardizzare le attività, normalizzare i processi,integrare le diverse unità organizzative. In questo modo è possibile snellire e integrare i processi,standardizzare le attività della struttura aziendale, abbattere la documentazione cartacea. Esso attraverso le sue caratteristiche architetturali e funzionali permette di perseguire una trasformazione dei processi e del modello di business con vantaggi di natura operativa e strategica. L’integrazione di tali soluzioni ha impatti sulla gestione aziendale e sulla struttura organizzativa, pertanto richiedono un ripensamento dei processi che può divenire un terreno fertile per un Business Process Reengineering. Una metodologia di BPR si articola in tre fasi:una prima fase in cui si definisce il campo di applicazione dell’intervento;una seconda fase di mappatura dei processi e diagnosi con cui si costruiscono le attività così come sono allo stato attuale (as-is) a valle del quale è possibile individuare delle aree di miglioramento; infine la riprogettazione destinata alla ridefinizione dei processi sulla base delle problematiche emerse nelle fasi precedenti. Nel caso in questione l’assenza di una condizione di emergenza ha portato a pensare tale metodologia secondo l’interpretazione di 6

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

innovazione tecnologia
organizzazione aziendale
ssc by pirelli & telecom italia

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi