Skip to content

Scena(ri) in movimento - Un nuovo medium per una vecchia tradizione: il DVD

Informazioni tesi

  Autore: Lorenzo Vella
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Scienze della Comunicazione
  Relatore: Mario Morcellini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 178

Il DVD fa parte di quella editoria elettronica off-line, che forse più di tutti oggi rappresenta la vittoria del digitale sull’analogico.
Dall’analisi condotta il candidato vuole riscontrare come negli ultimi anni il mercato dell’Home Video italiano abbia registrato un costante sviluppo e, come questo, sia dovuto in larga parte dall’entrata del supporto DVD, nuovo punto di riferimento per i supporti ottici.
Le aziende distributrici stanno, certamente, cogliendo il fenomeno, adattando e rinnovando le proprie politiche e strategie in un mercato che sembrava giunto ormai in una piena maturità, ma, soprattutto, con l’adozione di un’ottica che mette al centro il consumatore ed il caso studio della Columbia Tristar Home Entertainment ne è un esempio importante.
Tale mentalità rappresenta un cambiamento importante, in vista di quello che in futuro si appresta a diventare il nuovo standard dell’intrattenimento domestico, e quindi a diventare un fenomeno inevitabilmente di massa.
Le previsioni di mercato non fanno altro che dimostrarlo: anche nel mercato italiano, il DVD e l’Home Theatre si stanno conquistando “lo scettro” dell’Home Entertainment, come in altre realtà, quali gli Stati Uniti, ed a insidiare gli altri media, in quella sorta di sfida, in cui si contendono quel tempo individualmente dedicato all’intrattenimento da parte dei consumatori
Questo successo si spiega solo in parte con le politiche di sostegno a favore del nuovo medium digitale da parte delle Majors cinematografiche.
Il grande ruolo lo sta giocando l’accoglimento del pubblico che, sebbene debole e diffidente in una prima fase, è divenuto via via crescente.
Lo studio non si sofferma solo sull’analisi del mercato Home Video, sia italiano che estero, quindi sugli aspetti dell’offerta delle imprese distributrici, ma affronta anche le problematiche connesse nelle mutazioni ed nei cambiamenti del comportamento e degli stili di vita del pubblico, avvenuti con la moltiplicazione e la trasformazione della possibilità di fruizione che rappresentano gli aspetti più significativi che questo media apporta.
Cambiano i media, cambiano le tecnologie, cambiano gli approcci da parte delle aziende con relativi cambiamenti all’interno del mondo lavorativo, ma il vero motore di queste trasformazioni è il pubblico, gli individui, perché sono loro a sancire con le loro scelte quale media, quale tecnologia possa realmente essere innovativa rispetto al passato, ed, a giudicare dall’accoglienza, sembra, senza dubbio, che il supporto DVD rientri tra queste.
Nuovi sfondi emergono per vecchie realtà e tradizioni, quali la televisione ed il cinema, e tali scenari mediali non possono non essere, per loro natura, sempre in continuo movimento.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione L’impatto del digitale nei prossimi anni porterà l’industria televisiva italiana, improntata sul modello “generalista” via etere, a confrontarsi con nuove modalità distributive che nel resto dell’Europa sono già state sfruttate e sviluppate. Si ritiene, infatti, che le nuove piattaforme digitali (satellitare, digitale terrestre e via cavo) siano destinate a spezzare definitivamente il dominio della televisione tradizionale. L’Italia, in particolare, è tra i paesi europei quello dove permane ancora una netta resistenza alla televisione multichannel, restando ancora fortemente abbracciata alle robuste braccia della televisione analogica in chiaro. Tutto ciò non bastava. Oltre a essere l’unico grande paese, dove la distribuzione terrestre è stata per anni la sola opportunità di accesso, la nostra penisola presenta tuttora un ulteriore elemento di “originalità” nella sua struttura e cioè

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi