Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Consob e la tutela dei risparmiatori negli ordinamenti contemporanei di mercato regolato

Le recenti crisi che hanno colpito il mercato finanziario hanno detrminato pesanti ripercussioni sull'economia del nostro Paese,hanno generato infatti gravi perdite per i risparmiatori,con conseguenze anche sull'intero assetto istituzionale.
Il presente lavoro ha l’obiettivo di esaminare, prendendo spunto dalle crisi Cirio e Parmalat, le ripercussioni sui vari meccanismi coinvolti analizzando quindi il risparmio e gli impatti sul sistema di vigilanza, non volendo però avere la pretesa di cercare eventuali soluzioni.
Questi recenti avvenimenti, infatti, hanno messo in luce con più evidenza di quanto già non fosse, l’importanza che il risparmio riveste nell’ambito dell’economia nazionale; è il risparmio, infatti, che rappresenta il motore necessario all’avviamento globale del sistema finanziario e industriale.
E’ dunque importante tenerne conto soprattutto in un’economia di mercato basata sull’attività d’impresa e sul profitto: è sempre presente infatti un rischio sul quale l’investitore deve essere correttamente informato, ed è per questo che è particolarmente importante la tutela del risparmio che va ricercata nella trasparenza e nel comportamento delle imprese, nel corretto operare degli intermediari sul fronte delle norme e su quello dell’applicazione e del rispetto delle stesse.
In questo ambito particolare rilevanza spetta all’istituto Consob direttamente coinvolto in seguito a tali crisi, in quanto organo sorto proprio per tutelare il risparmio in tutte le sue accezioni.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione 1 Introduzione Le recenti crisi che hanno colpito il mercato finanziario hanno determinato pesanti ripercussioni sull’economia del nostro Paese. Esse, infatti, hanno generato gravi perdite per i risparmiatori, con conseguenze anche sull’intero assetto istituzionale. Il presente lavoro ha l’obiettivo di esaminare, prendendo spunto dalle crisi Cirio e Parmalat, le ripercussioni sui vari meccanismi coinvolti analizzando quindi il risparmio e gli impatti sul sistema di vigilanza, non volendo però avere la pretesa di cercare eventuali soluzioni. Questi recenti avvenimenti, infatti, hanno messo in luce con più evidenza di quanto già non fosse, l’importanza che il risparmio riveste nell’ambito dell’economia nazionale; è il risparmio, infatti, che rappresenta il motore necessario all’avviamento globale del sistema finanziario e industriale, ed è proprio questo ad essere stato maggiormente colpito, in quanto abbiamo assistito al tradimento dello stesso e alla conseguente perdita di fiducia degli investitori siano essi italiani che stranieri. E’ dunque importante tenerne conto soprattutto in un’economia di mercato basata sull’attività d’impresa e sul profitto: è sempre presente infatti un rischio sul quale l’investitore deve essere correttamente informato, ed è per questo che è particolarmente importante la tutela del risparmio che va ricercata nella trasparenza e nel comportamento delle imprese, nel corretto operare degli intermediari sul fronte delle norme e su quello dell’applicazione e del rispetto delle stesse.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Michela Moneti Contatta »

Composta da 171 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4889 click dal 02/09/2005.

 

Consultata integralmente 32 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.