Skip to content

Il linguaggio musicale in Stanley Kubrick: ricerca di una metodologia

Informazioni tesi

  Autore: Luca Cacciatore
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Roma Tor Vergata
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Discipline dell'Arte, della Musica e dello Spettacolo
  Relatore: Claudia Colombati
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 208

Sono numerosi nel mondo i testi incentrati sull’opera di Stanley Kubrick. Altrettanto è avvenuto per i grandi maestri della pittura, della musica e della letteratura, i capostipiti di nuovi stili che oltre ad essere stati seguiti da numerosi emuli e prosecutori, hanno trovato suggello in svariate monografie ed analisi incentrate sulla loro opera. Se ancora oggi non suscita meraviglia trovarsi di fronte alla pubblicazione di nuove interpretazioni sulla musica di Wolfgang Amadeus Mozart, o di ulteriori chiavi di lettura della Divina Commedia di Dante Alighieri, ciò è dovuto alla incommensurabile ricchezza e singolarità delle loro creazioni. Poliedrica è la fattura di ogni capolavoro, ed incalcolabile la quantità di interpretazioni che su di essi possono essere postulate.
Forse i tempi sono maturi per apprezzare a tale livello l’eredità cinematografica lasciataci da Stanley Kubrick, e considerando il così breve tempo trascorso dalla divulgazione delle sue opere, si può ben intuire che i testi dedicati al grande regista americano sono destinati ad aumentare ulteriormente.
Non ho la presunzione di porre l’accento esclusivo su un aspetto che già da altri prima di me è stato considerato rilevante nella filmografia kubrickiana: il linguaggio musicale. Ritengo, però, che questo argomento non sia stato approfondito come meriterebbe, essendo stato circoscritto esclusivamente alla contestualizzazione dei film presi in esame, ed affrontato mediante i non esaustivi strumenti analitici della critica cinematografica.
Partendo dai primi documentari e giungendo ai film preminenti dell’autore, scopo di questa tesi è stato quello di individuare la maturazione di un linguaggio musicale personale del regista raggiunto con i film della piena maturità. Essi sono stati perciò analizzati ponendo le musiche come fulcro principale, giungendo alla conclusione che i film più importanti siano stati prevalentemente concepiti, o quanto meno elaborati, in funzione di esse. Queste opinioni sono motivate dalla analisi di ogni singolo tema musicale (originali e non) e dall’approfondimento biografico dei singoli compositori.
Motivi quantitativi legati alla vastità di una simile analisi comparata, mi hanno indotto a prendere in considerazione nove dei tredici film di Stanley Kubrick, dal primo “Fear and desire”, fino ad “Arancia meccanica”, sufficienti comunque ad individuare la metodologia e lo stile riscontrati. L’importanza degli ultimi due film presi in esame, “2001:Odissea nello spazio” ed il suddetto “Arancia meccanica”, ha determinato la scelta di dedicare un capitolo intero ad ognuno di essi. L’esclusione in questa tesi dei successivi “Barry Lyndon”, “Shining”, “Full metal jacket” e “Eyes wide shut” è perciò obbligata e non intenzionale; in essi, infatti, è riscontrabile perfetta coerenza e continuità con il metodo musicale dei film approfonditi in questa sede.
Se tanto è stato detto e scritto su Stanley Kubrick, ciò non toglie che si possa riaffrontare un’analisi dei suoi capolavori guardandoli come se fosse la prima volta, dimenticando quanto è stato espresso e scritto. Su questo presupposto ho scritto questa tesi confidando nel fatto che chi la leggerà la valuti con un analogo atteggiamento.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
V PREFAZIONE Sono numerosi nel mondo i testi incentrati sull’opera di Stanley Kubrick. Altrettanto è avvenuto per i grandi maestri della pittura, della musica e della letteratura, i capostipiti di nuovi stili che oltre ad essere stati seguiti da numerosi emuli e prosecutori, hanno trovato suggello in svariate monografie ed analisi incentrate sulla loro opera. Se ancora oggi non suscita meraviglia trovarsi di fronte alla pubblicazione di nuove interpretazioni sulla musica di Wolfgang Amadeus Mozart, o di ulteriori chiavi di lettura della Divina Commedia di Dante Alighieri, ciò è dovuto alla incommensurabile ricchezza e singolarità delle loro creazioni. Poliedrica è la fattura di ogni capolavoro, ed incalcolabile la quantità di interpretazioni che su di essi possono essere postulate. Forse i tempi sono maturi per apprezzare a tale livello l’eredità cinematografica lasciataci da Stanley Kubrick, e considerando il così breve tempo trascorso dalla divulgazione delle sue opere, si può ben intuire che i testi dedicati al grande regista americano sono destinati ad aumentare ulteriormente. Se perciò può lasciare perplessi l’utilità di un ennesimo testo incentrato sui film di Stanley Kubrick, intendo precisare le motivazioni che mi hanno indotto a questa scelta, e delineare la prospettiva sotto cui ho impostato la mia analisi. Il rischio che si corre nell’addentrarsi in argomenti già affrontati è quello di ricalcare pedissequamente un’intuizione già avuta da altri, una “scoperta” già proposta, producendo un’analisi sterile ed inconcludente. L’unico modo per non incappare in questo errore è focalizzare l’attenzione e l’esame su un aspetto particolare del

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

2001:odissea nello spazio
arancia meccanica
beethoven
colonne sonore
il d. stranamore
lolita
musica per film
orizzonti di gloria
richard strauss
stanley kubrick

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi