Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Hume e la scienza della natura umana

Il tentativo di David Hume di mettere fine all'incertezza e alla confusione nel mondo della filosofia con uno studio rigoroso e sistematico della natura umana. Il progetto di un grande "sistema di tutte le scienze" baato sui principi della natura umana e il fallimento dello stesso.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE “Neanche le questioni più frivole sfuggono alla controversia, e intanto quelle più importanti non le sappiamo risolvere; e mentre le dispute si moltiplicano come se tutto fosse incerto, esse, poi, sono condotte con tanto accanimento come se tutto fosse certo. In mezzo a questo trambusto non è la ragione che ha la meglio, ma l’eloquenza; e ognuno, purché sappia presentarla con arte, può far proseliti all’ipotesi più stravagante”. 1 Così Hume, nell’Introduzione al Trattato sulla natura umana, descrive il mondo della filosofia, un mondo dominato dall’incertezza e dalla confusione e per tale ragione bisognoso di un radicale rinnovamento. Tale rinnovamento, come spiega il filosofo stesso, doveva giungere da uno studio rigoroso e sistematico che facesse della natura umana in tutti i suoi aspetti il proprio principale campo di indagine. La “scienza della natura umana” avrebbe dovuto fornire un valido sostegno a tutte le alte scienze in quanto tutte le forme di sapere “rientrano nella conoscenza degli uomini” 2 . “Accingendoci, quindi, a spiegare i principi della natura umana, noi in realtà miriamo a un sistema di tutte le scienze costruito su una base quasi del tutto nuova, e la sola su cui possiamo poggiare con sicurezza” 3 . Questo ambizioso progetto doveva essere necessariamente realizzato utilizzando la forma del trattato, la sola in grado di accogliere in sé un complesso sistema filosofico con parti interconnesse tra loro e in gran parte dipendenti le une dalle altre. Il progetto di una “scienza della natura umana” dunque corrisponde inizialmente al progetto di edificare un sistema filosofico. E’ per tale ragione che si è scelto di privilegiare, in questo lavoro, lo studio del Trattato sulla natura umana, evidenziando le varie contraddizioni che porteranno il filosofo ad abbandonare gli ambiziosi propositi iniziali e a passare da una “scienza della natura umana” a una scienza umana. 1 David Hume, Trattato sulla natura umana, Laterza, Roma-Bari 1998, trad. di A. Carlini, Introd., pp. 5-6 2 Id., p. 6. 3 Id., p. 7.

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Andrea Di Tizio Contatta »

Composta da 102 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4373 click dal 07/09/2005.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.