Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

''Cinema&Film'': la verifica di una ricerca di metodo

Analisi critica della rivista cinematografica "Cinema&Film"

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione La storia dell’uomo, animale politico culturale e sociale, forzando un po’ la definizione aristotelica, assomiglia un po’ agli eterni battibecchi tragicomici tra moglie e marito che siamo abituati a conoscere o per esperienza diretta di famiglia o per esperienza mediata dalla cultura letteraria, teatrale e cinematografica, per capirci, e fa pensare spesso, soprattutto la storia della cultura, ad una incessante diatriba tra <<Guelfi >> e <<Ghibellini>>, o tra <<Platonici>> e <<Aristotelici>>, o ancora <<Metafisici>> e <<Materialisti>>, o infine <<Apocalittici>> e <<Integrati>>, per usare la dicotomia echiana di uso più corrente nel mondo della cultura contemporanea italiana, ma forse non soltanto italiana. In quest’ottica, e senza voler dar corso a superficiali banalizzazioni, ci viene la tentazione di inquadrare l’oggetto del presente studio, ossia la rivista cinematografica <<Cinema&Film>>, fondata a Roma nel 1966 da un gruppo di fuoriusciti da un’altra rivista, <<Filmcritica>> diretta da Edoardo Bruno, e attiva per il breve lasso di un quinquennio, o lustro che dir si voglia, all’interno di una stagione culturale molto calda come quella che ha preparato e seguito il ‘68. Per fare questo, però, ci sembra necessario fare qualche passo indietro e aggiornare la serie delle dicotomie contestualizzandola a partire dall’Italia degli anni 50, con qualche sbirciatina a quanto succede sugli Champses Elisées parigini, e restringendola, per

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Erasmo Catavolo Contatta »

Composta da 199 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2106 click dal 05/04/2006.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.