Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Esercizi di semiotica fantomatica: postmodernismo, testo estetico, discorso cognitivo in ''Fantomas contra los vampiros multinacionales'' di Julio Cortázar

Analisi semiotica di un testo estetico-politico degli anni settanta, composto e assemblato dal grande maestro argentino. Si tratta di un intertesto formato da vari materiali semiotici e da linguaggi diversi: fumetto, racconto, documenti riguadanto il coinvolgimento delle multinazionali nel golpe cileno, la sentenza del Tribunale Russell II, ecc.
Questo lavoro è un'analisi accurata che intende verificare e mettere alla prova le strategie enunciazionali e comunicative messe in campo all'interno del testo per renderlo efficace, sia dal punto di vista estetico che da quello politico. Vengono messe in luce non solo i pregi ma anche alcuni gravi difetti del testo, sempre da punto di vista dell'efficacia estetico-comunicativa.
L'approccio teorico e metodologico utilizzato integra la semiotica greimasiana e la semiotica interpretativa di Eco, avvalendosi soprattutto del contributo teorico di Daniele Barbieri e Jacques Geninasca.
Da segnalare inoltre che si è lavorato su una delle opere meno conosciute di Julio Cortazar.

Mostra/Nascondi contenuto.
11 INTRODUZIONE Questo lavoro si occuper di un testo poco noto dello scrittore argentino Julio CortÆzar (Bruxelles 1914 - Paris 1984). Si tratta di Fantomas contra los vampiros multinacionales. Una utopia realizable narrada por Julio CortÆzar, pubblicato nel giugno del 1975 a Citt del Messico. Apparentemente Ł soltanto un libretto dalla copertina vivace, di un’ottantina di pagine patinate. Un fascicolo che nel complesso sembra molto simile ad una rivista di fumetti; un’opera min ore, sulla quale l’esercito internazionale della cr itica cortazariana ha ritenuto, quasi unanimemente, di poter sorvolare. E oggi, a maggior ragione, potrebbe sembrare quantomeno inutile o anacronistico occuparsi semioticamente dell’oper a minore di un autore argentino pubblicata trent’anni fa, quando ci sarebbe invece l’ultima, ennesima, campagna pubblicit aria della pastasciutta da analizzare (e poi magari da far fruttare). Il fatto Ł che aprendo questo innocuo libretto c i abbiamo trovato dentro di tutto: una selva di figure, di storie, di citazioni, e una forte presa di posizione politica. I fumetti ci sono per davvero, sono presi in prestito da una serie messicana molto popolare, ma in piø ci sono anche schemi, riproduzioni di documenti riservati, un collage, un articolo di giornale, una serie di illustrazioni, un’altra di mo ntaggi fotografici e, dulcis in fundo, persino la sentenza di un tribunale. Il tutto disseminato all’interno di un racconto verbale, di una narrazione unitaria che mette insieme finzione e denuncia civile, Fantomas e la drammatica situazione dell’America Latina negli anni Settanta. Dunque, la prima esperienza che facciamo di Fantomas contra los vampiros multinacionales Ł quella della sua rigogliosit visiva, tematica, narrativa; ma anche quella della difficolt della

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Emanuele Pirani Contatta »

Composta da 287 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2109 click dal 16/09/2005.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.