Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La verità difficile: il caso di Ilaria Alpi, giornalista

la tesi tratta il caso di Ilaria Alpi,giornalista morta a Mogadiscio.il suo caso è trattato dal punto di vista giuridico e storico e dal punto di vista comunivativo,ossia come i mass media hanno trattato il suo caso.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 1. La vita, le passioni, la tragica morte 1. 1 La vita di Ilaria Ilaria alpi nasce il 24 maggio 1961 a Roma, da Giorgio e Luciana Alpi. Studia al liceo classico “Tito Lucrezio Caro” di Roma, dove consegue la maturità classica. Terminato il liceo si iscrive all’università “La Sapienza” di Roma, dove nel 1986 consegue la laurea in lingue e letterature straniere e moderne presso l’istituto di lingue orientali con la votazione di 110/110, con la tesi di laurea in islamistica dal titolo “La questione della terra sotto il dominio ottomano: esiste una specificità libanese?”. Grazie alla sua ottima conoscenza scritta e parlata della lingua araba e alla sua buona predisposizione per lo studio delle lingue riceve una borsa di studio, concessa dal governo egiziano tramite il ministero degli affari esteri italiano negli anni 1985 e 1987. Questa borsa di studio le da l’opportunità di frequentare corsi di lingua araba al Cairo presso il centro culturale francese e all’università americana. Frequenta anche, a Tunisi, la scuola “Burghiba”. Approfondisce inoltre la sua conoscenza delle lingue inglese e francese frequentando i corsi del British Council del Cairo. Il soggiorno in Egitto le consente non solo di imparare la lingua, ma soprattutto di venire in contatto con una cultura che impara sempre di più a conoscere e amare. Dal 1987 inizia la serie di collaborazioni giornalistiche di Ilaria. Scrive infatti per alcune testate tra cui “Paese sera” (luglio-dicembre 1987), per cui si occupa della sezione esteri, “L’unità” fra il 1988 e il 1989 e per i quotidiani e settimanali “Il Manifesto”, “Noi donne” e “Rinascita”. La sua passione per la professione giornalistica continua nel 1989, quando si iscrive all’albo dei giornalisti pubblicisti, e nello stesso anno partecipa la concorso Rai per praticante giornalista. La partecipazione ha esiti positivi: arrivando prima al concorso di ammissione, nel 1990 viene assunta da Rai Sat. Nel dicembre 1990 viene trasferita al Tg3, dove lavora per la redazione esteri. Grazie a questo impiego, dopo i primi anni di tirocinio, sarà inviata per il Tg3 a Parigi, in Marocco, a Belgrado e a Zagabria. Sensibile al dolore dei popoli oppressi e fortemente idealista, Ilaria capisce che attraverso la professione

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Francesca Gastoldi Contatta »

Composta da 56 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2775 click dal 27/09/2005.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.