Skip to content

Fra le Alpi. Dinamiche migratorie, strategie familiari e percorsi biografici tra Val Varaita e Guillestrois a fine Ottocento

Informazioni tesi

  Autore: Marco Meotto
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Storia
  Relatore: Luciano Allegra
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 164

Le migrazioni degli abitanti della valle Varaita (Cn) verso la vicina Francia, nel corso degli ultimi anni dell'Ottocento, vengono analizzate sulla base di fonti italiane e fonti francesi. I registri della popolazione francesi e i censimenti di parte italiana permettono di creare modelli migratori a seconda delle aree ecologiche di origine. Le dinamiche migratorie possono essere ricostruite grazie ad un'analisi affidata alle metodologie proprie della microstoria. Soffermandosi su alcuni "case studies" sono ricostruiti i percorsi biografici e le dinamiche familiari degli emigrati in Francia.
La stretta interconnessione tra ciclo di sviluppo familiare e scelta migratoria emerge dallo studio approfondito delle strategie di aggregazione e disgregazione dei singoli nuclei familiari. L'approccio microstorico si rivela così funzionale ad un'indagine approfondita ma non per questo slegata dal contesto generale, il quale, anzi, viene arricchito.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE __________________________________________________________________________________________________________________ 1 INTRODUZIONE Le dinamiche e le strategie migratorie degli abitanti di una val- le alpina, la valle Varaita, nel corso degli ultimi decenni dell’Ottocento, sono l’oggetto di studio del quale intende occuparsi questa tesi. Tale argomento si inserisce nel più vasto contesto dell’emigrazione piemontese che, a partire dagli inizi dell’epoca moderna sino ai primi del Novecento, caratterizza l’arco alpino oc- cidentale. Proprio nel corso degli ultimi venti anni lo studio dell’emigrazione alpina transfrontaliera in Francia ha conosciuto una stagione di intensa e fiorente attività. A partire dal convegno di Cuneo del 1984 1 per giungere sino ai giorni nostri, un numero sem- pre maggiore di opere relative all’emigrazione alpina ha ampliato il bagaglio di conoscenze a nostra disposizione. Nuove teorie inter- pretative sono state proposte e nuovi schemi esplicativi del fenome- no sono stati introdotti 2 . Il nostro lavoro, che pur si confronta, tal- volta criticamente, con le chiavi interpretative generali, ambisce a cogliere alcuni aspetti peculiari del fenomeno sulla base di un parti- colare metodo di indagine. Abbiamo dunque cercato di applicare al- lo studio del fenomeno migratorio un approccio nuovo, che si basa su un assunto fondamentale. L’emigrazione si divide, di norma, in due fasi distinte: la partenza e l’arrivo. Lo studio dell’uno o 1 Convegno Internazionale “Migrazioni attraverso le Alpi Occidentali”, tenutosi a Cuneo il 2, 3 e 4 giugno 1984. 2 Alcuni tra i lavori più significativi sono i seguenti: R. Allio, Da Roccabruna a Grasse. Con- tributo per una storia dell’emigrazione cuneese nel sud della Francia, Roma 1984; P. Durosel- le e E. Serra (a cura di), L’emigrazione italiana in Francia prima del 1914, Milano 1978; D. Albera, P. Corti (a cura di), La montagna europea: una fabbrica di uomini? Mobilità e migra- zioni in una prospettiva comparata (sec XV-XX), Cavallermaggiore 2000; D. Albera, Dalla mobilità all'emigrazione. Il caso del Piemonte sud-occidentale in “Recherces Regionales”, Cu- neo 1995; P. P.Viazzo, Comunità Alpine,Bologna, 1990;

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

antropologia alpina
demografia
emigrazione
storia del territorio
storia economica
storia locale
storia sociale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi