Skip to content

Le politiche di Low Cost - Il caso Volareweb.com

Informazioni tesi

  Autore: Chiara Biscuola
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Parma
  Facoltà: Economia
  Corso: Marketing
  Relatore: Daniele Fornari
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 101

Qual è il vantaggio competitivo perseguito dalle compagnie Low-Cost?
Quali sono i fattori critici di successo e quali i caratteri distintivi rispetto alle compagnie tradizionali?
Queste le domande a cui ho cercato di rispondere alla luce dell’effettivo riscontro empirico che tali compagnie stanno conseguendo nel mercato del trasporto aero civile.
Le conclusioni da me delineate e la tesi di fondo che sostengo vertono fondamentalmente nella trasformazione di carattere strutturale che queste compagnie stanno comportando non solo nel settore di riferimento, ma anche in tutti quelli correlati, dalle strutture aeroportuali al turismo, passando attraverso i settori dei servizi sostituti.
Ma sono le caratteristiche della domanda la vera rivoluzione: nasce un nuovo segmento, quello del traffico creativo, che va ad ampliare i confini del tradizionale bacino d’utenza. Questa la grande rivelazione e l’enorme potenzialità di queste compagnie.
E ancora, la crisi del settore aereo tradizionale da imputare a fattori di carattere strutturale e non di tipo congiunturale.
Ecco le conclusioni a cui sono giunta: sarebbe logico aspettarsi che le compagnie tradizionali cerchino il proprio vantaggio competitivo attraverso il massimo grado di differenziazione sui servizi, piuttosto di sforzarsi a competere sul piano tariffario/promozionale senza avere né gli strumenti, nè una struttura organizzativa appropriata.
Spunti critici e di riflessione faranno da sfondo alla lettura dell’elaborato, mentre il punto di partenza e di arrivo resterà l’analisi di Marketing sia per quanto riguarda “lo stato dell’arte” che per l’esposizione del caso Volareweb.com.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
2. IL MERCATO DEL TRASPORTO AEREO 2.1. IL RITMO DI SVILUPPO DEL SETTORE Nonostante l’andamento complessivamente stabile del comparto del trasporto aereo, le principali imprese del settore stanno registrando livelli di marginalità in declino. Sono state individuate forti correlazioni tra l’andamento dell’economia e l’andamento del traffico aereo. In particolare, ritmo di sviluppo dell’economia e domanda di trasporto sono strettamente legati. Questo si evince dal fatto che nella fase ascendente del ciclo economico il trasporto aereo ha il ritmo maggiore di espansione, mentre nella fase discendente ha il ritmo minore e spesso addirittura una contrazione. La spiegazione a tal proposito fa riferimento al fatto che il trasporto aereo soddisfa una domanda derivata. […]. Anche nelle prime fasi di rilancio del ciclo, il settore del trasporto aereo presenta caratteristiche peculiari. La ripresa è assai più lenta rispetto a quella di molti settori industriali e in particolare rispetto a quella dei beni di consumo durevoli. Si manifesta soltanto dopo 12-18 mesi dalla ripresa generale dell’economia. Gran parte della domanda di trasporto infatti, può essere rinviata a lungo contrariamente a quanto accade per i beni di consumo durevoli. […] Analizzeremo in questa sede i trend che hanno caratterizzato il trasporto mondiale per cercare di delineare, attraverso l’analisi storica, le prospettive future di questo mercato, che invece analizzeremo nel paragrafo seguente (vd. infra § 2.2.). Dopo circa 10 anni consecutivi di crescita media annua dell’8%, i dati ufficiali dell’Associazione Internazionale del Trasporto Aereo (IATA) parlano di una contrazione del traffico aereo di oltre 13 miliardi di euro, con una flessione del traffico in Europa che si attesta intorno all’11%, ovviamente la punta di crollo è stata registrata nel mercato USA (circa 15%). Il 2002 è stato un anno difficile con solo un debole miglioramento (perdite per 8 miliardi di dollari) e le stime per il 2003 vengono costantemente aggiornate al ribasso. […] Le ragioni della spaventosa crisi in atto nel settore del trasporto aereo sono ascrivibili solo in parte all’11 settembre perché di fatto, come dimostra il grafico precedente, si stava già configurando una crisi economica a livello mondiale, di carattere strutturale, che è stata poi esasperata dagli eventi che hanno caratterizzato gli ultimi anni. Si ricordi a tal proposito la rilevanza dello scoppio della bolla speculativa della “New Economy” e la crisi internazionale che stiamo attraversando a causa di fatti contingenti quali tensioni militari internazionali, pericolo di attacchi terroristici e nuove malattie infettive. Dall’osservazione dei trend nelle tre macro regioni geografiche, America, Europa e Estremo Oriente, si rileva quindi che l’impatto principale degli eventi conseguenti all’11 settembre 2001 non ha rappresentato altro che una improvvisa e rapida accelerazione delle tendenze già esistenti. […] Ecco dunque crescere, da parte delle compagnie, l’esigenza di arginare le perdite da un lato e smuovere il mercato dall’altro, ormai statico e tendente verso un costante ribasso. 1 RPK: Revenue Passenger Kilometre, ricavo unitario per passeggero

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi