Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Environmental meaning of Lower and Middle Holocene soils, Rift Valley, Ethiopia

The field study was carried out in the Great Lakes Region (Rift Valley) in Ethiopia.
The research programme was funded by the Italian Government, and followed previous research phases funded by the EU, DG Environment.
The research team was composed by professors and researchers from the University of Florence, University of Siena and Addis Ababa State University. The team Leader was Prof. Mario Sagri, College of Geological Science, University of Florence.
The aim of the project was to provide a deeper understanding of the climatic and environmental changes occurred in the Rift Valley during the Holocene era.
A multidisciplinary and holistic approach was adopted, conducting social and environmental surveys with a particular focus on soils profiles analysis, minerals analysis and carbons analysis.
My contribution mainly resided in the clays analysis through X-ray diffraction screening.
The findings revealed unexpected clay patterns, implying unpredicted climatic and environmental changes occurred in the area almost 6000 years ago (4000bc). The study raised a challenging debate within the soil science community and started to shed light on an unknown climatic and environmental development scenario.
English version available upon request.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione Il programma di ricerca ed i suoi obbiettivi. La presente tesi è inserita all’interno di un programma di ricerca in Etiopia, finanziato dal Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica, il cui titolo è: “Risposta geomorfica alle variazioni ambientali in aree ad alta crescita demografica (Rift Etiopico)”. Il suddetto programma di ricerca prevede un approccio interdisciplinare attraverso la collaborazione di quattro unità operative le cui competenze abbracciano le scienze geomorfologiche, stratigrafiche, sedimentologiche, idrologiche, pedologiche e paletnologiche. Obbiettivo primario del suddetto programma è l’indagine di come sia i processi climatici che l’impatto antropico possano interagire con i processi geomorfici e, sulla base delle recenti acquisizioni sulla storia climatica dell’Olocene, prevedere quali possano essere i futuri cambiamenti climatici ed in che modo possano influenzare i processi di versante e l’eventuale possibilità che nell’area di studio si verifichino eventi di erosione catastrofica. Il programma di ricerca si propone di raggiungere tale obbiettivo attraverso un approccio olistico che, basandosi sulla costruzione di un quadro geomorfologico generale, focalizzi la sua attenzione su quattro settori di indagine specifici, quali:

Tesi di Laurea

Facoltà: Agraria

Autore: Demetrio Innocenti Contatta »

Composta da 161 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 794 click dal 21/10/2005.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.