Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Responsabilità Sociale d'Impresa in Italia: standard ed esperienze di Bilancio sociale a confronto

Le imprese di oggi si sono rese conto che per sopravvivere non basta il solo raggiungimento di obiettivi reddituali ma anche l'assolvimento di obblighi di natura sociale. La Responsabilità sociale d'impresa e il suo principale strumento di comunicazione, il bilancio sociale, hanno proprio lo scopo di raccontare ciò che l'impresa fa per l'ambiente che la circonda ed in particolare per i suoi stakeholder. Scopo della tesi è quello di spiegare il significato di RSI e gli obiettivi del Bilancio sociale, in particolare vuole descrivere i principali standard di redazione nazionali presentando, per ognuno di essi il caso di un impresa che lo adotta per la redazione del Bilancio sociale.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione 1 INTRODUZIONE Le imprese, negli ultimi decenni, hanno capito che la loro sopravvivenza e il loro successo nel mercato internazionale non sono legati solo al raggiungimento di una determinata performance in termini di profitto, ma anche dall’assolvimento di finalità di natura sociale. Oggi, infatti, ad un prodotto non viene chiesto solo di avere un buon rapporto qualità/prezzo, ma anche un basso impatto ambientale, un’equa retribuzione e condizioni di lavoro accettabili per chi l’ha prodotto. Da questo nasce una nuova importante “cultura d’impresa” che si sta diffondendo nei giorni nostri: la Responsabilità sociale d’impresa (RSI 1 ). Per prima cosa bisogna chiarirne il significato e comprendere verso chi l’impresa di oggi deve essere responsabile. La Commissione Europea, nel 2001, definisce la RSI attraverso l’approvazione di un Libro Verde, in questi termini. “La maggior parte delle definizioni della responsabilità sociale delle imprese descrivono questo concetto come l’integrazione volontaria delle preoccupazioni sociali ed ecologiche delle imprese nelle loro operazioni commerciali e nei loro rapporti con le parti interessate. Essere socialmente responsabili significa non solo soddisfare pienamente gli obblighi giuridici applicabili, ma anche andare al di là investendo “di più” nel capitale umano” 2 . Il termine “responsabilità” racchiude in sé l’impegno dell’impresa a rispondere di tutti i propri comportamenti e risultati e a stabilire una comunicazione con gli stakeholder che sia in grado di costruire un rapporto basato sulla fiducia e sullo scambio di idee per il benessere comune. L’impresa è infatti responsabile verso tutti i suoi stakeholder, ossia verso tutte le persone che hanno un interesse nei suoi confronti e sui quali si ripercuotono le sue scelte. 1 Così verrà indica la Responsabilità sociale d’impresa nel corso del lavoro che si occuperà principalmente del tema nelle aziende profit oriented. Per una dettagliata analisi dell’argomento della Responsabilità sociale nelle aziende non profit di natura pubblica si rinvia a G. Farneti e S. Pozzoli (a cura di), Bilancio sociale di mandato. Il ciclo integrato di strategia e controllo sociale, IPSOA, Milano, 2005. 2 Cfr. COMMISSIONE EUROPEA, Green Paper. Promoting a European Framework for Corporate Social Responsibility, Bruxelles, Commissione Europea, 2001, p.7.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Valentina Scarafiocca Contatta »

Composta da 75 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 11484 click dal 14/11/2005.

 

Consultata integralmente 18 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.