Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Servizi wireless per la logistica

Le tecnologie wireless stanno sempre più irrompendo con forza nella nostra vita, portandoci a cambiare i nostri usi e stili di vita correnti. Abbiamo ancora negli occhi la rivoluzione che ha provocato l’ingresso nei mercati di largo consumo del telefono cellulare, circa 10 anni fa. Uscire di casa senza il proprio telefono cellulare può lasciare a molti una sensazione di smarrimento, o di completo isolamento! Il lavoro di tesi parte da una semplice osservazione: il wireless sta prendendo piede in un numero di ambiti sempre più alto. Ci si è accorti infatti che implementare questo tipo di tecnologia all’interno delle proprie funzioni aziendali, può apportare dei significativi vantaggi, sia in termini di efficacia che di efficienza. Nel primo capitolo si cercherà di capire se e quando l’implementazione di un sistema wireless apporta dei benefici, quali di questo produce e quali i limiti nell’adozione di tale soluzione. Successivamente verrà offerto un panorama sullo stato dell’arte di questa tecnologia: la legislazione in materia, il modello di business che è andato delineandosi e le tecnologie di telecomunicazione più diffuse, ponendo sempre in evidenza due fondamentali aspetti per classificarle, la mobilità e la nomadicità in grado di garantire. Il secondo capitolo vuole indagare il motivo per il quale si ritiene il wireless una tecnologia che suscita e susciterà sempre più interesse negli attori del settore della logistica e del trasporto. Nella logistica i sistemi wireless impattano lungo la supply chain interna, nell’ambito della produzione, movimentazione e stoccaggio delle merci, e rivestono allo stesso tempo un ruolo importante nella gestione della supply chain esterna. In questo ambito l’applicazione di tecnologie telematiche “senza fili” alla gestione del puro servizio di trasporto apporta vantaggi evidenti significativi: le soluzioni di Fleet Management per mezzo della telematica, ad esempio, dimostrano come sia possibile una riduzione dei costi di esercizio di alcuni punti percentuali. Il che si traduce in risparmi di migliaia di euro. In questo contesto non si è venuto meno di affrontare un argomento estremamente discusso nell’ambito della logistica distributiva: l’opportunità di utilizzare la tecnologia RFID nella gestione dei flussi merceologici, in relazione ai vantaggi che offre rispetto al bar-code e alle feature specifiche che possiede, ha favorito la nascita di soluzioni che sfruttino questa tecnologia.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE Le tecnologie wireless stanno sempre più irrompendo con forza nella nostra vita, portandoci a cambiare i nostri usi e stili di vita correnti. Abbiamo ancora negli occhi la rivoluzione che ha provocato l’ingresso nei mercati di largo consumo del telefono cellulare, circa 10 anni fa. Uscire di casa senza il proprio telefono cellulare può lasciare a molti una sensazione di smarrimento, o di completo isolamento! Il lavoro di tesi parte da una semplice osservazione: il wireless sta prendendo piede in un numero di ambiti sempre più alto. Ci si è accorti infatti che implementare questo tipo di tecnologia all’interno delle proprie funzioni aziendali, può apportare dei significativi vantaggi, sia in termini di efficacia che di efficienza. Nel primo capitolo si cercherà di capire se e quando l’implementazione di un sistema wireless apporta dei benefici, quali di questo produce e quali i limiti nell’adozione di tale soluzione. Successivamente verrà offerto un panorama sullo stato dell’arte di questa tecnologia: la legislazione in materia, il modello di business che è andato delineandosi e le tecnologie di telecomunicazione più diffuse, ponendo sempre in evidenza due fondamentali aspetti per classificarle, la mobilità e la nomadicità in grado di garantire. Il secondo capitolo vuole indagare il motivo per il quale si ritiene il wireless una tecnologia che suscita e susciterà sempre più interesse negli attori del settore della logistica e del trasporto. Nella logistica i sistemi wireless impattano lungo la supply chain interna, nell’ambito della produzione, movimentazione e stoccaggio delle merci, e rivestono allo stesso tempo un ruolo importante nella gestione della supply chain esterna. In questo ambito l’applicazione di tecnologie telematiche “senza fili” alla gestione del puro servizio di trasporto apporta vantaggi evidenti significativi: le soluzioni di Fleet Management per mezzo della telematica, ad esempio, dimostrano come sia possibile una riduzione dei costi di esercizio di alcuni punti percentuali. Il che si traduce in risparmi di migliaia di euro. In questo contesto non si è venuto meno di affrontare un argomento estremamente discusso nell’ambito della logistica distributiva: l’opportunità di utilizzare la tecnologia RFID nella gestione dei flussi merceologici, in relazione ai vantaggi che offre rispetto al bar-code e alle feature specifiche che possiede, ha favorito la nascita di soluzioni che sfruttino questa tecnologia. L’RFID è soprattutto in grado di abilitare processi completamente nuovi: la piccola memoria che lo smart tag possiede, potrebbe consentire di creare dei sistemi informativi distribuiti, facendo cioè in modo di accompagnare la merce con le informazioni

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Ivan Giunta Contatta »

Composta da 165 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2178 click dal 24/11/2005.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.