Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Caratterizzazione delle funzioni coniugative dell'elemento genetico Tn1207.3 integrato nel cromosoma di Streptococcus pneumoniae

In questa tesi mi sono occupato della caratterizzazione delle funzioni coniugative dell’elemento genetico Tn1207.3. Quest’elemento genetico è un trasposone coniugativo di 52 kb contenente 58 orf, scoperto in Streptococcus pyogenes e veicolante i geni di resistenza ai macrolidi (mefA e matA). Lo scopo della mia tesi è stato quello di creare 4 mutanti dei tre orf codificanti per altrettante putative DNA ricombinasi sitospecifiche. Questi mutanti, prodotti per “gene SOEing”, sono stati utilizzati in esperimenti di coniugazione su piastra per valutare le loro capacità coniugative. I risultati hanno dimostrato che il mutante dell’orf 2 mantiene inalterate le proprie capacità coniugative, mentre i mutanti degli orf 56 e 57 perdevano la capacità di coniugare. Per verificare il ruolo degli orf 56 e57 nel processo di coniugazione abbiamo deciso di complementare le mutazioni tramite l’inserzione di un altro Tn1207.3 “wild type”. I mutanti complementati sono stati nuovamente utilizzati in esperimenti di coniugazione su piastra. I risultati hanno dimostrato che le capacità coniugative dei mutanti erano ristabilite solo se si utilizzava come ricevente di coniugazione un ceppo che già conteneva un Tn1207.3 integrato nel proprio genoma. Questi risultati inducono a pensare che gli orf 56 e 57 siano coinvolti tanto nel processo di escissione quanto in quello di integrazione del Tn1207.3.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 1. INTRODUZIONE 1.1. Lo Streptococcus pneumoniae Lo Streptococcus pneumoniae è un batterio patogeno responsabile di infezioni gravi quali polmoniti, meningiti, setticemie, e infezioni meno gravi quali, sinusiti e otiti (1). Queste patologie rappresentano un grave problema di salute pubblica (2). Negli USA le polmoniti rappresentano una delle maggiori cause di ricovero ospedaliero e di morte per malattie infettive, sopratutto tra gli anziani e bambini (3). Inoltre l’otite media è una delle patologie pediatriche in cui più frequentemente si prescrivono antibiotici (1). Le prime vie respiratorie oltre a rappresentare il sito d’ingresso del batterio fungono anche da riserva (4), infatti, lo S. pneumoniae colonizza la mucosa naso-faringea. Si stima che circa il 60% degli individui risulti colonizzato in un dato momento. Si ritiene probabile che ogni individuo ne sia stato portatore almeno una volta nella vita. La colonizzazione induce protezione contro quel determinato sierotipo capsulare. Da questo si deduce che, non è tanto l’esposizione prolungata quanto l’acquisizione di un nuovo sierotipo a scatenare

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Farmacia

Autore: Proietti Fabrizio Contatta »

Composta da 48 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 838 click dal 25/11/2005.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.