Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La tutela penale dei dati personali nel D.Lgs 196/2003

A soli sette anni dall’ingresso nell’ordinamento italiano della L. 675/96, legge generale sulla protezione dei dati personali, si è assistito, nel 2003, all’entrata in vigore di un nuovo assetto legislativo in tale materia, dovuto al D.Lgs. n. 196/2003 che ha introdotto il cd. “Codice della privacy”. Il Codice è stato redatto dal Legislatore Delegato con l’intento di costituire un corpus normativo unico, aggiornato ed adeguato, così da essere il solo riferimento legislativo in materia di tutela dei dati personali.
Il sistema sanzionatorio posto a tutela deli dati personali viene delineato dal Codice nel Titolo III, aderendo alla struttura dell’impianto sanzionatorio introdotto dalla preceente, in quanto risulta essere ripartito sia sul piano amministrativo che sul piano penale. Quest’ultimo aspetto, oggetto principale della presente trattazione, viene in questa specificamente analizzato anche ponendolo in comparazione con l’originario assetto sanzionatorio sia penalistico che amministrativo...
La presente tesi si sviliuppa in tre quattro "parti": la prima, di carattere più general-introduttivo, analizza rapidamente i fenomeni che, a livello internazionale, portano al fiorire delle prime legislazioni in materia informatica.
Nella seconda parte viene invece trattata la disciplina dettata nel 1996 a tutela dei dati personali, con particolare riguardo ai profili sanzionatori sia amministrativi che penal. Si può dire che da qui inizia una trattazion più "pura", caratterizzata da notevole tecnicità seppure piacevole da leggere.
La terza parte della trattazione analizza i profili sanzionatori previsti dalla nuova disciplina (D.Lgs. 196/2003) a tutela dei dati personali. Impostyata sulla falsariga della seconda parte, anche questa parte è caratterizzata da
un ottimo grado di tecnicità.
L'ultima sezione, più breve e caratterizzata da un linguaggio più discorsivo rispetto alle precedenti, è dedicata alla schematica illustrazione dell'intera disciplina, offrendo esempi, critiche e spunti di riflessione, anche in chiave comparativa. E' l'ideale conclusione per una trattazione prevalentemente tecnica, anche al fine di consentire all'autore di esporre le proprie considerazioni in uno spazio meno ristretto rispetto ai capitoli ed ai paragrafi principali ove le opinioni personali difficilmente potrebbero trovar posto.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Prefazione. La rilevanza dei dati personali nel mondo contemporaneo. Le potenzialità offerte dai continui progressi tecnologici del mondo contemporaneo hanno comportato un’inevitabile rivoluzione del modo di vivere dell’intera umanità. Fare spese utilizzando una carta di credito, poter esser reperiti ovunque (o quasi) grazie all’avvento della telefonia mobile, conservare e poter elaborare miliardi di informazioni di ogni genere in pochi centimetri cubi di spazio tramite un notebook o un computer palmare, poter comodamente comunicare, dalla postazione più adatta alle nostre esigenze, in pochissimi istanti ed a costi praticamente irrisori con persone situate magari all’estremo opposto del globo terrestre grazie ad Internet ed allo strumento della posta elettronica, essere informati in tempo reale sulle ultime notizie di sport direttamente sul proprio telefonino grazie ai rumors inviati per mezzo dello Short Message Service, o ancora raggiungere facilmente il luogo di un appuntamento nella periferia di una città a noi completamente sconosciuta grazie alla costante assistenza del navigatore satellitare della nostra automobile… Operazioni queste che, assieme a molte altre, sono ormai parte della vita quotidiana di ciascuno di noi. Di fatto, considerando la velocità e la progressiva semplicità di utilizzo dei moderni mezzi tecnologici, la comunicazione con un aborigeno australiano potrebbe rivelarsi molto più comoda e a portata di mano rispetto a quella con il vicino di casa. I popoli del mondo sono a strettissimo contatto l’uno con l’altro in un infinito spazio virtuale collegato dalla più grande rete telematica esistente, Internet, permettendo una forte accelerazione della globalizzazione. L’era dell’informatica ha totalmente forgiato una società ormai definita “società dell’informazione”, nella quale l’esponenziale aumento del bisogno di notizie accompagna la crescita sia professionale sia ludica del singolo individuo, che comporta la continua rincorsa ad un ormai necessario aggiornamento degli strumenti informatici per “rimanere al passo con i tempi”.

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Stefano Ottolenghi Contatta »

Composta da 113 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4276 click dal 06/12/2005.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.