Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Da una distribuzione multicanale ad una distribuzione monocanale web-based: il caso Ryanair

Si partirà da un’analisi dello strumento internet indagandone i potenziali attuali e futuri, i target interessati e l’espansione nel medio-lungo periodo. Centrale sarà un approfondimento del caso Ryanair, dalla sua nascita ai numeri attuali e alle quote di mercato acquisite attraverso la vendita strategica sul canale web e la politica dei prezzi. Si arriverà di seguito all’indagine d’interi settori nel campo dei servizi, passando da alcuni esempi di aziende, che dall’attuale multicanalità potrebbero passare, in un periodo relativamente breve, alla monocanalità.
Il quesito che rappresenta il cuore di questo lavoro è se Ryanair costituisce un caso isolato o se il suo esempio diventerà il futuro per alcuni importanti settori che commercializzano prodotti/servizi. Nel corso della ricerca, analizzando i punti di forza e i punti di debolezza della strategia monocanale, si cercheranno alcune risposte e si proverà a delineare il futuro ed a tracciare le dimensioni del fenomeno internet come nuovo, ed in alcuni casi unico, canale commerciale.

Mostra/Nascondi contenuto.
Da una distribuzione multicanale ad una distribuzione monocanale web-based: il caso Ryanair Ivan Liani 3 1 - INTRODUZIONE Fino ai primi anni ‘80 parlare di canali di vendita significava parlare del classico negozio/punto vendita, all’interno del quale avveniva l’acquisto con un’interazione one-to- one tra il cliente e il venditore. Nel corso dell’ultimo ventennio al canale commerciale classico si sono integrati una serie di canali/strumenti per la vendita di prodotti/servizi. Passando dal direct marketing dei cataloghi, che permettevano l’acquisto per posta, alla trasformazione del classico negozio di generi alimentari in supermercato con le regole e le logiche della GDO (grande distribuzione organizzata), fino alla vendita attraverso il web, i canali commerciali si sono moltiplicati ed in alcuni casi trasformati, mutando al tempo stesso la mentalità e la cultura del consumatore, le sue attitudini all’acquisto e le abitudini di un’intera popolazione. Quello a cui si è assistito fino ad oggi è un passaggio dal commercio monocanale (il classico punto vendita) ad un commercio che propone un mix di canali commerciali, finalizzati al risparmio dei costi di vendita e di acquisto, al risparmio di tempo ed energie, in definitiva alla semplificazione della vita dei propri clienti. La multicanalità, inoltre, è una strategia che permette di moltiplicare l’offerta di prodotti/servizi, di accrescere la visibilità delle aziende e di acquisire nuovi target e nuovi posizionamenti sul mercato. Le frustranti file alla Posta o in banca, che hanno afflitto intere generazioni, oggi si sono trasformate, almeno per una parte del target interessato, in un’interazione con il proprio PC. La frontiera più interessante per il commercio, che sicuramente rappresenta il futuro, è il web. La multicanalità, quindi, è il presente, ma quello a cui si sta assistendo è un’apparente involuzione ed un ritorno verso il monocanale. Sarà questo il tema che si cercherà di analizzare ed approfondire in questo lavoro.

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Ivan Liani Contatta »

Composta da 65 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2669 click dal 06/12/2005.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.