Skip to content

Il lavoro interinale - Storie di interinali nel nord-est d'Italia

Informazioni tesi

  Autore: Leonardo De Franco
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2004-05
  Università: Università degli Studi della Calabria
  Facoltà: Economia
  Corso: Discipline Economiche e Sociali
  Relatore: Walter Greco
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 155

Gli anni che stiamo vivendo sono anni di grande trasformazione. La società così come la conosciamo muta di giorno in giorno. Gli sviluppi delle tecnologie, dei mezzi di comunicazione e la globalizzazione ci portano a confrontarci con situazioni del tutto diverse da quelle a cui siamo abituati. Le trasformazioni che intercorrono toccano molto da vicino il lavoro, che da sempre è l’elemento centrale della società, che di conseguenza viene modificata nel suo intero tessuto. Il diffondersi del lavoro temporaneo ha radicalmente cambiato l’approccio verso il mondo del lavoro.
La ricerca presentata nelle pagine seguenti è uno spaccato sul lavoro temporaneo ed è il frutto di una serie di interviste a lavoratori con contratto interinale del nord-est d’Italia. La tesi che vogliamo dimostrare è che il lavoro interinale è una condizione subita e non voluta dalla stragrande maggioranza dei lavoratori. Lo scopo della ricerca è quello di analizzare le ragioni della scelta che portano un lavoratore a rivolgersi ad una agenzia di lavoro temporaneo, in un contesto geografico dove si suppone che non manchino le occasioni di trovare un lavoro a tempo indeterminato e le possibilità di intraprendere un’attività imprenditoriale (Istat, 2002).
La stretta attualità del tema ci ha portato a interessarci direttamente ed approfonditamente della questione. Soprattutto, in Italia, dove le resistenze all’introduzione del lavoro atipico sono state più forti che in altri paesi. Pertanto, l’interesse che lo stesso suscita verso tutti per le implicazioni che ha sul tessuto sociale è stata la spinta che ci ha portato ha realizzare un lavoro di questo tipo e che ha inteso ricostruire con le interviste effettuate le logiche d’azione e gli strumenti utilizzati dagli attori del sistema del lavoro temporaneo per regolare problemi e criticità che questi si trovano ad affrontare e le conseguenti aspettative e proposte di lavoro.
La mattina c’ero la sera non esistevo più è un titolo che vuole sottolineare l’importanza di avere un’occupazione che sia certa nel tempo e dia quelle sicurezze necessarie per non sentirsi escluso dal lavoro e dalla società da un giorno all’altro.
Nella nostra ricerca, cercheremo di capire, attraverso i racconti dei diretti interessati come è vissuta la condizione di lavoratori temporanei e le difficoltà a cui sono costretti. Analizzeremo le modifiche che sono intervenute nell’ambito del mercato del lavoro dall’introduzione dello strumento del lavoro temporaneo in Italia e nello stesso tempo verificheremo il ruolo che il sindacato svolge alla luce delle trasformazioni avvenute nel contratto di lavoro all’interno delle dinamiche dei rapporti di lavoro.
In particolare, studieremo i fenomeni di individualizzazione, precarietà e insicurezza in seno ai nuovi rapporti di lavoro non stabili, connettendo, ove sia possibile, le ragioni individuate alle trasformazioni del paradigma postfordista.
Per far questo, indagheremo sulle spinte che hanno portato all’introduzione dei contratti di lavoro flessibili, incominciando dallo studiare i tratti fondamentali del fordismo e del postfordismo.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione Gli anni che stiamo vivendo sono anni di grande trasformazione. La società così come la conosciamo muta di giorno in giorno. Gli sviluppi delle tecnologie, dei mezzi di comunicazione e la globalizzazione ci portano a confrontarci con situazioni del tutto diverse da quelle a cui siamo abituati. Le trasformazioni che intercorrono toccano molto da vicino il lavoro, che da sempre è l’elemento centrale della società, che di conseguenza viene modificata nel suo intero tessuto. Il diffondersi del lavoro temporaneo ha radicalmente cambiato l’approccio verso il mondo del lavoro. La ricerca presentata nelle pagine seguenti è uno spaccato sul lavoro temporaneo ed è il frutto di una serie di interviste a lavoratori con contratto interinale del nord-est d’Italia. La tesi che vogliamo dimostrare è che il lavoro interinale è una condizione subita e non voluta dalla stragrande maggioranza dei lavoratori. Lo scopo della ricerca è quello di analizzare le ragioni della scelta che portano un lavoratore a rivolgersi ad una agenzia di lavoro temporaneo, in un contesto geografico dove si suppone che non manchino le occasioni di trovare un lavoro a tempo indeterminato e le possibilità di intraprendere un’attività imprenditoriale (Istat, 2002). La stretta attualità del tema ci ha portato a interessarci direttamente ed approfonditamente della questione. Soprattutto, in Italia, dove le resistenze all’introduzione del lavoro atipico sono state più forti che in altri paesi. Pertanto, l’interesse che lo stesso suscita verso tutti per le implicazioni che ha sul tessuto sociale è stata la spinta che ci ha portato ha realizzare un lavoro di questo tipo e che ha inteso ricostruire con le interviste effettuate le logiche d’azione e gli strumenti utilizzati dagli attori del sistema del lavoro temporaneo per regolare problemi e criticità che questi si trovano ad affrontare e le conseguenti aspettative e proposte di lavoro. La mattina c’ero la sera non esistevo più è un titolo che vuole sottolineare l’importanza di avere un’occupazione che sia certa nel tempo e dia quelle sicurezze necessarie per non sentirsi escluso dal lavoro e dalla società da un giorno all’altro. Nella nostra ricerca, cercheremo di capire, attraverso i racconti dei diretti interessati come è vissuta la condizione di lavoratori temporanei e le difficoltà a cui sono costretti. Analizzeremo le modifiche che sono intervenute nell’ambito del mercato del lavoro dall’introduzione dello strumento del lavoro temporaneo in Italia e nello stesso tempo verificheremo il ruolo che il sindacato svolge alla luce delle trasformazioni avvenute nel contratto di lavoro all’interno delle dinamiche dei rapporti di lavoro. In particolare, studieremo i fenomeni di individualizzazione, precarietà e insicurezza in seno ai nuovi rapporti di lavoro non stabili, connettendo, ove sia possibile, le ragioni individuate alle trasformazioni del paradigma postfordista. Per far questo, indagheremo sulle spinte che hanno portato all’introduzione dei contratti di lavoro flessibili, incominciando dallo studiare i tratti fondamentali del fordismo e del postfordismo. ………………. ………………. ………………. Che cos’è l’interinale Il lavoro temporaneo è dunque lo strumento che permette alle imprese di beneficiare temporaneamente di una prestazione lavorativa senza che ciò implichi l’assunzione di tutti gli oneri derivanti dall’instaurazione di un rapporto di lavoro a tempo indeterminato. Attraverso l’istituto del lavoro interinale, infatti, in deroga al divieto di intermediazione prescritto dalla legge 1369/60 (art. 1), la forza lavoro viene acquisita dalle imprese attraverso un contratto stipulato con una società fornitrice di manodopera. Quest’ultima è un terzo soggetto inserito nel classico rapporto di lavoro tra il lavoratore e l’azienda, pertanto si interpone facendo da tramite. Il lavoratore interessato da questo particolare contratto di lavoro è assunto dalla società di intermediazione ed è inviato in missione presso l’azienda che ne fa richiesta. La società fornitrice stipula con il lavoratore un

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi