Skip to content

L'impresa in rete, la nuova frontiera del web: dalla società di massa alla net-economy

Informazioni tesi

  Autore: Alessandra Cucca
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Perugia
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Scienze della Comunicazione
  Relatore: Pierfrancesco Pensosi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 194

Con l’avvento delle ICT (Information&Communication Technology), si ha il passaggio dalla società di massa alla società digitale; mentre la prima era basata sulla produzione di beni fisici standardizzati rivolti a un mercato omogeneo, la seconda si fonda sulla produzione di informazioni e conoscenza che tramite la rete Internet si diffonderanno velocemente. Non è più il prodotto ciò che conta, ma il cliente e la soddisfazione dei suoi bisogni. Con la customizzazione di massa, si vuole raggiungere proprio questo scopo, fornendo al cliente un prodotto realizzato su misura, basandosi sulle informazioni specifiche raccolte nei database aziendali. Le ICT non solo trasformano la società rendendola digitale, ma anche “l’economia delle cose” si trasforma in “economia della conoscenza” o net-economy, basata anch’essa su un flusso continuo di informazioni, sulla vendita personalizzata, sulla relazione con il cliente; chi non entrerà a farne parte rimarrà in una posizione marginale. Per questa società vince la sfida chi detiene il know-how; è il livello di conoscenza a qualificare le imprese e gli individui, infatti “siamo ciò che conosciamo” e le imprese “ci sono se conoscono”.
Le imprese della net-economy devono essere flessibili per innovarsi a qualsiasi cambiamento e, per poter competere in un mercato globale devono farsi conoscere utilizzando la rete, attraverso la costruzione di un sito web. Quest’ultimo potrà avere diverse funzioni come: informazione, comunicazione e vendita.
Internet, dunque, diventa un valido strumento di comunicazione per l’impresa in rete; essa, attraverso il sito web, è in grado di fornire al cliente una comunicazione e promozione personalizzate, un’offerta personalizzata, una transazione personalizzata, un’assistenza personalizzata. Con l’affermazione del world wide web si ha un graduale passaggio dal broadcasting ( messaggio indifferenziato per un pubblico di massa) al narrowcasting (messaggio personalizzato).
Le imprese in rete, inoltre, adotteranno il marketing relazionale, che diversamente da quello tradizionale, cerca di instaurare un rapporto one-to-one e interattivo con il singolo cliente; ciò consente di ottenere una comunicazione bidirezionale e un rapporto più intenso con esso, studiato per venire incontro alle sue specifiche esigenze. In altre parole, il marketing relazionale studia la natura delle relazioni che un’impresa stabilisce con i clienti e, come queste possono essere attivate e gestite in modo efficace nel tempo, al fine di acquisire una posizione competitiva sul mercato.
Entrare in rete, vuol dire confrontarsi ogni giorno, con il mercato globale, il consumatore globale, una competizione globale; per rimanere sempre in gara e ottenere maggiore visibilità l’azienda deve adottare un nuovo canale di vendita: l’e-commerce.
L’e-commerce rappresenta per l’impresa un canale alternativo di vendita, rispetto a quello tradizionale, che viene definito in modo generale come: “ un qualsiasi tipo di transazione tendente a vendere o acquistare un prodotto o un servizio, in cui gli attori interagiscono elettronicamente piuttosto che con scambi fisici e contatti diretti”.
Con l’introduzione dell’e-commerce, sia l’e-impresa che il cyberconsumatore avranno dei benefici. L’e-impresa, sfruttando l’e-commerce, potrà raggiungere potenziali clienti, in qualsiasi parte del mondo e, quindi, farà cadere le barriere protettive, rappresentate in passato dalla distanza geografica. Inoltre potrà entrare in contatto con i propri clienti finali, senza alcuna intermediazione, potendo ricevere un feedback immediato dal mercato. Il cyberconsumatore potrà usufruire di questo nuovo canale di vendita, avendo l’opportunità di trovare un maggior assortimento di prodotti, ricchezza di informazioni, personalizzazione del prodotto, risparmio di tempo e una maggiore convenienza rispetto alla vendita tradizionale. I siti web nei quali i clienti fanno i loro acquisti sono chiamati “e-shop” ovvero negozi virtuali, in modo da poterli distinguere da quelli tradizionali. In un prossimo futuro, diventerà comune, entrare in un negozio virtuale, effettuare un acquisto, pagare elettronicamente e, ricevere comodamente a casa il bene acquistato. Uno dei problemi da risolvere, per dissipare eventuali dubbi dal fare acquisti on line, da parte degli shoppers, rimane la sicurezza nei pagamenti on line. Questi ultimi, dovranno essere fatti, in modo tale da garantire la sicurezza non solo per l’acquirente, ma anche per il venditore che riceve la moneta elettronica, per assicurarsi che sia vera.
Un esempio di impresa che ha adottato l’e-commerce ed ha riscosso un grande successo nel mondo e, conquistato la fiducia di numerosi utenti, è rappresentato da eBay. Questa azienda, tramite l’utilizzo dell’asta on line, ha creato un mercato mondiale, in cui privati e aziende acquistano e vendono milioni di oggetti al giorno.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione V Introduzione Con l’avvento delle ICT (Information&Communication Technology), si ha il passaggio dalla società di massa alla società digitale; mentre la prima era basata sulla produzione di beni fisici standardizzati rivolti a un mercato omogeneo, la seconda si fonda sulla produzione di informazioni e conoscenza che tramite la rete Internet si diffonderanno velocemente. Non è più il prodotto ciò che conta, ma il cliente e la soddisfazione dei suoi bisogni. Con la customizzazione di massa, si vuole raggiungere proprio questo scopo, fornendo al cliente un prodotto realizzato su misura, basandosi sulle informazioni specifiche raccolte nei database aziendali. Le ICT non solo trasformano la società rendendola digitale, ma anche “l’economia delle cose” si trasforma in “economia della conoscenza” o net- economy, basata anch’essa su un flusso continuo di informazioni, sulla vendita personalizzata, sulla relazione con il cliente; chi non entrerà a farne parte rimarrà in una posizione marginale. Per questa società vince la sfida chi detiene il know-how; è il livello di conoscenza a qualificare le imprese e gli individui, infatti “siamo ciò che conosciamo” e le imprese “ci sono se conoscono”. Le imprese della net-economy devono essere flessibili per innovarsi a qualsiasi cambiamento e, per poter competere in un mercato globale devono farsi conoscere utilizzando la rete, attraverso la costruzione di un sito web. Quest’ultimo potrà avere diverse funzioni come: informazione, comunicazione e vendita. Internet, dunque, diventa un valido strumento di comunicazione per l’impresa in rete; essa, attraverso il sito web, è in grado di fornire al

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

aste on line
commercio elettronico
e-bay
e-commerce
impresa
impresa e internet
net economy
società di massa
tipologie di commercio elettronico

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi