Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Predizione della copertura cellulare con metodi ibridi

Il lavoro di tesi si propone di determinare la copertura cellulare utilizzando tecniche di predizione di tipo ibrido

Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 1: Tecniche di previsione della copertura cellulare 1 INTRODUZIONE Nell’ultimo decennio la telefonia cellulare ha subito un’incredibile diffusione di massa, facilitata dai notevoli progressi nel campo delle trasmissioni radio e dai miglioramenti nella tecnologia dei circuiti digitali ed a radio frequenza. Un contribuito a tale diffusione è stato dato anche dall’introduzione delle tecniche di modulazione digitale: queste ultime hanno portato vantaggi in termini di nuovi servizi disponibili, di comunicazioni più sicure da possibili intercettazioni, e di capacità di servire un numero maggiore di utenti nello spettro a radiofrequenza disponibile. Si possono individuare quattro requisiti principali per la realizzazione di un sistema di telecomunicazione: elevata capacità di trasmissione (velocità, servizi multimediali), flessibilità di accesso e di indirizzamento (piena mobilità dell’utente, servizi personalizzati, comunicazioni multi-purpose), implementazione di reti intelligenti (creazione di servizi “ad hoc”, prestazioni personalizzate, larghezza di banda su richiesta), qualità del servizio (affidabilità, sicurezza, integrità delle comunicazioni). Sebbene tali caratteristiche siano state parzialmente implementate sulla base dei sistemi di seconda generazione già esistenti (GSM, DCS 1800 e DECT) la realizzazione definitiva è stata raggiunta con i sistemi di terza generazione (UMTS) . Il punto di forza di questa nuova tecnologia risiede principalmente nella capacità di soddisfare la domanda di servizi del cliente in una varietà molto ampia di settori pubblici e privati, con conseguente flessibilità: trasmissione vocale, dati, video e multimediale, adattandola alle necessità dell’utente in ambienti diversi (aree rurali, urbane, indoor) ed a velocità di trasmissione differenti, in accordo con il concetto di “bandwidth on demand”.

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Marco Chirivi' Contatta »

Composta da 133 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 742 click dal 25/01/2006.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.