Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi di contesto e riprogettazione del valore comunicativo di un portale tematico

Analisi di un contesto informativo nella rete Internet da cui si sono tratte le informazioni utili per la realizzazione di un portale informativo tematico. Nel caso particolare di questo lavoro si parla di località sciistiche. Il processo di acquisizione, elaborazione e contestualizzazione delle informazioni trovate vale per la maggior parte degli ambiti commerciali di una possibile comunicazione nella rete Internet.

Mostra/Nascondi contenuto.
I INTRODUZIONE “…stavo guardando in Internet alcuni siti di campeggi nel Gargano e Sud Italia, perché questa estate vorremmo andare in ferie proprio in quelle zone e vorrei trovare dei bei luoghi dove trascorrere la vacanza. I siti che ho visitato erano tutti così brutti, anche quelli di grossi campeggi da oltre 1000 posti, che ci ho rinunciato e sono andata direttamente in agenzia viaggi per procurarmi i cataloghi, che sono decisamente meglio e più utili di Internet. Alcuni siti erano così vecchi ed inguardabili che mi hanno addirittura fatto passare la voglia di andare in vacanza…” Monika Ondertoller, Marzo 2005 Inguardabili: questa è la parola chiave, pronunciata da un'amica, che mi ha involontariamente suggerito l'"incipit" della mia tesi, il cui argomento avevo già da tempo deciso. Come studente di Tecnologia della Comunicazione Audiovisiva e Multimediale, ho avuto modo di conoscere ed approfondire molte problematiche legate alla più importante rivoluzione della comunicazione mediata degli ultimi secoli e, proprio grazie allo studio e ad una pratica pressoché quotidiana, ho imparato ad osservare tale fenomeno in modo critico: insomma è stato il mio sguardo, col tempo, a cambiare e a rivelarmi la presenza di tante lacune, diffuse nei siti, ma è stata la forza della parola inguardabili a suggerirmi l'idea che queste stesse lacune possono addirittura far passare la voglia ad una persona di andare in vacanza e, come ad una, ho pensato, anche ad altri milioni di utenti della rete. I siti visitati da Monika sono solo una goccia di un oceano malato, i siti inguardabili sono milioni, e fra loro, c’è anche quello ufficiale di una località sciistica italiana fra le mie preferite: www.adamelloski.com, la cui offerta in rete è inesistente ed andrebbe completamente riprogettata. I vantaggi che si possono ottenere da un sito Internet sono moltissimi, incalcolabili; vedere aziende di tutto rispetto che ancora oggi non prendono nemmeno in considerazione il poter allargare la propria comunicazione a tutto il mondo, senza difficoltà, mi preoccupa. Vedere aziende che sono già presenti nella grande rete, ma la cui comunicazione è inguardabile, mi preoccupa ancora di più: un conto è non accorgersi dei problemi, un conto non volerli affrontare, un altro ancora non saperli affrontare per poterli risolvere. Il sito Internet di un’azienda riflette l’azienda stessa. Se l’immagine in rete non è almeno tanto valida quanto l’azienda che rappresenta, allora, in questo mondo virtuale dove il concorrente è, non a migliaia di chilometri, ma solamente a un clic di distanza, è meglio non comparire. Ma non comparire, nel nostro caso, significa non esserci, non esistere quale azienda per milioni di potenziali clienti sparsi in tutto il mondo, che possono, invece, conoscere e intrattenere scambi di interesse con molte altre aziende rappresentate globalmente dal proprio web site ufficiale. E’ una questione di scelta: esserci a livello locale spendendo 10, esserci al livello nazionale spendendo 100, ed esserci a livello mondiale spendendo 40. I vantaggi sono enormi, i rischi pochi: bisogna solamente fare attenzione a non affidare la progettazione

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Guido Colombetti Contatta »

Composta da 267 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1160 click dal 24/01/2006.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.