Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La politica sovietica in Ucraina (1939-1953)

Uno studio sulla politica sovietica nei territori ucraini negli anni che vanno dall'inizio della seconda guerra mondiale alla morte di Stalin.
Una ricerca utile per capire l'attuale situazione geo-politica ucraina dopo la rivoluzione arancione, poichè è proprio negli anni dello stalinismo che matura un forte risentimento anti-sovietico e anti-russo, capisaldi della rivoluzione che ha sconvolto nel dicembre del 2004 l'Ucraina.
La consultazione di fondi (anche inediti) degli archivi russi dà un carattere originale alla trattazione.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Le vicende storiche dell’Ucraina nel XX secolo, dall’avvento del bolscevismo nel 1917 alla proclamazione della sua indipendenza nel 1991, sono fondamentali per capire il processo socio-politico che si è verificato in questo Paese dopo il crollo dell’Unione Sovietica. Il territorio dell’Ucraina, infatti, nel corso di settant’anni ha conosciuto, come anche quello della maggior parte dei Paesi dell’Europa Orientale, uno stravolgimento radicale del sistema politico, sociale, culturale e religioso dovuto alla fine delle dominazioni imperiali (il crollo degli Imperi austro-ungarico e zarista), all’avvento del bolscevismo, ai due conflitti mondiali che insanguinarono le terre di tutta l’Europa dell’Est, alla dura occupazione nazista che, praticamente, coinvolse tutto il Paese, all’avvento e al consolidamento del regime staliniano e più in generale del sistema sovietico. Questo studio vuole analizzare gli anni che intercorsero tra il 1939 e il 1953, cioè dall’invasione della Polonia da parte delle truppe sovietiche fino alla morte di Stalin. Infatti, fu in questo periodo che i confini della Repubblica sovietica ucraina acquisirono il profilo dell’odierno Stato ucraino ad eccezione di quanto riguarda la Crimea, “donata” da Chruščev all’Ucraina nel 1954. In quegli anni fu ricostruito il Paese uscito gravemente provato dal secondo conflitto mondiale e fu consolidato il regime sovietico 1 indiscutibilmente dominato dalla figura di Stalin. 1 Va segnalato che in genere, nel testo, con il termine “sovietico” intenderò “russo-sovietico”.

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Alessandro Salacone Contatta »

Composta da 182 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2257 click dal 25/01/2006.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.