Skip to content

Influenza del liquido di governo sulla qualità della Mozzarella di Bufala Campana DOP

Informazioni tesi

  Autore: Antonello Paonessa
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Universita di Napoli "Federico II" - Facoltà di Agraria
  Facoltà: Agraria
  Corso: Dipartimento di Scienze degli Alimenti
  Relatore: Lina Chianese
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 92

Il liquido di governo è costituito in genere da "acqua di filatura" a cui viene aggiunto sale e siero acido diluito. In alternativa viene usata acqua salata aggiunta di acido citrico e/o lattico.
Quest'ultimo tipo di liquido di governo è quello che viene ritenuto più idoneo poiché consente di prolungare la vita commerciale del prodotto, soprattutto nel periodo invernale. Nel periodo estivo, la composizione del liquido di governo viene modificata anche in funzione della destinazione del prodotto e del periodo di permanenza sul mercato. Per limitare le fermentazioni nel liquido di governo, nel caso che si prevedano lunghi periodi di giacenza del prodotto, viene utilizzata anche acqua tamponata a pH sub-neutro.
Il liquido di governo costituisce un costo di produzione non irrilevante, per cui la tendenza attuale è quella di mettere a punto tecniche di confezionamento alternative, più economiche. Una possibilità che si sta attualmente esplorando prevede il confezionamento sotto vuoto in materiale plastico termosaldato o l'impiego di atmosfera controllata. I risultati ottenuti sono promettenti e lasciano presupporre la possibilità di prolungare la conservazione del prodotto in maniera da consentirne una più economica distribuzione sul mercato.
La conservabilità del prodotto è strettamente legata al tipo di materia prima utilizzata (latte crudo o pastorizzato) ed alla tecnologia di trasformazione. Il prodotto ottenuto da latte crudo e siero-innesto naturale si conserva, immerso nel liquido di governo, per 3-4 giorni a temperature di 4-10°C senza perdere le sue caratteristiche (superficie esterna lucida, colore bianco, forma sferoidale, pasta morbida ed elastica, con presenza di sierosità, sapore particolare di latte fresco con punte di selvatico). Oltre tale periodo la superficie esterna si sfalda, la pasta perde la sua consistenza e diventa burrosa perdendo completamente la struttura a sfoglie sovrapposte data dalla filatura.
La Mozzarella ottenuta, invece, con latte pastorizzato e innesto selezionato, presenta un tempo di conservazione molto più lungo che può arrivare fino ad un mese. Attualmente il prodotto destinato al commercio locale viene prodotto a partire da latte crudo, mentre per il prodotto destinato all'esportazione, viene di solito prodotto con latte pastorizzato.
Un altro punto importante è rappresentato dalla temperatura di conservazione.
Da ricerche sull’argomento (Chianese et al. comunicazioni personali), è stato messo in evidenza che se la temperatura di conservazione della Mozzarella è 4°C si possono determina variazioni strutturali della matrice proteica. Viceversa ad una temperatura di 22 °C la consistenza della Mozzarella aumenta per la “contrazione” della matrice proteica . Quest’ultima, tuttavia, subisce un calo di peso rispetto a quella conservata a T = 4°C (Pugliano et al., 1999), mentre la sua durata commerciale è di soli due giorni.
A tal fine nel presente lavoro di tesi è stata studiata la qualità della Mozzarella di Bufala “DOP”, conservata a T= 4°C in funzione della composizione del liquido di governo per migliorane la texture per tempi lunghi di conservazione. A tale scopo sono state prelevate dal commercio tre campionature di Mozzarella: due prodotte nella provincia di Caserta ed una in quella di Salerno. Le mozzarelle sono state tutte conservate a 4 °C per un periodo totale di 28 giorni e di ognuna di essa è stata analizzata la frazione lipidica e proteica mediante analisi gas-cromatografiche ed elettroforetiche secondo la strategia analitica riportata nello schema 1.

CONCLUSIONI

È noto che la variabilità sensoriale dei formaggi tipici è nello stesso tempo l’espressione della loro unicità intesa come espressione di attività enzimatiche legate alla particolare filiera ambiente-latte-processo.
I risultati indicano che una variabilità aggiuntiva risiede nel tipo di liquido di governo; esso, in funzione della sua composizione, modifica i processi evolutivi durante la vita commerciale del formaggio; va posta, quindi, molta attenzione da parte dei produttori a tutti gli effetti sul formaggio che ne possono alterare il profilo sensoriale tipico.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
CAPITOLO I: Introduzione I.1. Il latte di Bufala Nella preparazione della Mozzarella di Bufala Campana DOP il solo latte utilizzabile, per legge, è ovviamente quello di Bufala. Esso ha sapore dolce, colore bianco opaco dovuto all'assenza di carotenoidi. Il pH oscilla tra il 6,6-6,8. Il latte di Bufala pur possedendo delle caratteristiche generali molto simili a quelle del latte vaccino se ne discosta per il più alto livello di grasso e proteine, che determinano la più elevata resa del latte: 25 kg di Mozzarella, contro i 13 kg ottenuti mediamente dalla stessa quantità di latte vaccino con un incremento di circa 1,8 (Zicarelli, 1990). Altro aspetto della tipicità del latte bufalino risiede nella sua qualità microbiologica. In condizioni normali nel latte di Bufala sono presenti alcuni ceppi di “lattobacilli” in concentrazioni superiori a quelle contenute nel latte vaccino. L’attività metabolica di questi batteri risulterebbe responsabile, per la maggior parte, del sapore e dell’aroma tipici di questo formaggio, la produzione di particolari composti, oltre ad influire sul fenomeno di acidificazione della cagliata durante la trasformazione. Per questo motivo, quando viene impiegato latte pastorizzato, diventa essenziale la presenza di questi ceppi nei siero- fermenti innestati per la produzione del formaggio. 5

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

acqua di filatura
caseario
formaggi
latte
latticini
liquido di governo
mozzarela

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi