Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Informazione alternativa su web: attori, finalità, modalità.

Lo stato dell'informazione-comunicazione, in Italia e nel mondo, è decisamente preoccupante. Il pluralismo dell'informazione è ormai più apparente che sostanziale. La tendenza è al peggioramento. Ciò che milioni e milioni di persone ascoltano, leggono, e soprattutto vedono, ogni giorno, è definito da gruppi ristretti, che decidono ciò che il grande pubblico deve sapere e ciò che non deve sapere. . . ..
Questa guida si pone come strumento di aiuto, un aggancio per orientarsi nell’oceano di siti inseriti nella rete, indirizzando il surfer , attraverso una meticolosa schedatura di ben sessantacinque siti internet divisi in dodici sezioni (dall’ambiente alle web-tv) comprendenti notiziari di informazione alternativa.
Una ricerca che descrive, interpreta, la salute dell’informazione in Italia e non solo (ogni paese si specchia ed è inserito in questo nuovo presente chiamato globalizzazzione), tutte le varie sfaccettature che si chiamano controinformazione, informazione alternativa e disinformazione per parlare di libertà, oggettività e pluralismo nei media della comunicazione. Un secondo capitolo dedicato al ruolo di internet nell’informazione volto a interpretare le trasformazioni della società dell’informazione con l’arrivo ed il successo del più giovane e più interattivo mezzo di comunicazione.
La terza parte di questa ricerca pone gli obiettivi della nostra indagine, la metodologia, le varie fasi di lavoro per la catalogazione.
Poi abbiamo la sintesi dei risultati raggiunti in base alle peculiarità dei siti catalogati e tutto ciò che è emerso da tale ricerca.
Nell’appendice è riportato tutto il lavoro di catalogazione e schedatura diviso per argomento in dodici diverse sezioni e rappresenta il fulcro della ricerca.
Per finire, un piccolo glossario con i termini specifici usati in internet per agevolare l’utente e tutta la bibliografia e sitografia usata.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Premessa La Costituzione della Repubblica Italiana (art.21) la Convenzione Europea dei Diritti dell'Uomo (art.10) la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani (art.19) la Convenzione Internazionale sui Diritti Civili e Politici (artt.1 e 19) SANCISCONO il diritto di informarsi, pensare ed esprimersi come diritti fondamentali dell'individuo. Il principio che ogni persona abbia “diritto alla libertà di espressione e che questo diritto comprenda la libertà di opinione e la libertà di ricevere o di comunicare informazioni o idee senza che vi possa essere interferenza di pubbliche autorità” è sancito dall’articolo 19 del Patto Internazionale di New York sui diritti civili e politici (divenuto legge dello Stato italiano del 25/10/1977 n. 881) il quale sancisce: “Ogni individuo ha il diritto alla libertà di espressione; tale diritto comprende la libertà di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee di ogni genere, senza riguardo a frontiere, oralmente, per iscritto, attraverso la stampa, in forma artistica o attraverso qualsiasi altro mezzo di sua scelta”.

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Riccardo Cheli Contatta »

Composta da 104 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2319 click dal 26/01/2006.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.