Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'eliminazione dei prodotti di rifiuto dell'ecosistema urbano : un caso studio nel sistema Roma

L'elaborato consta di due parti: la prima riassume la produzione e l'analisi della produzione di rifiuti, delle raccolte differenziate e dei quantitativi riciclati in Italia in un periodo di cinque anni 1998- 2003. La seconda parte si sviluppa intorno ad un progetto di raccolta differenziata in fase sperimentale dell' AMA, e riguarda l'analisi della raccolta dei materiali nel centro storico di Roma, attraverso la tipologia di raccolta porta a porta.

Mostra/Nascondi contenuto.
9 Prefazione Nell’ambito di un approccio sempre più complesso, verso lo studio degli ecosistemi urbani, i rifiuti diventano, nell’analisi multidisciplinare, un elemento di performance proprio dei sistemi antropici. In questa fase evolutiva dello sviluppo sostenibile, i rifiuti rappresentano una doppia competizione per le istituzioni e la loro gestione diventa indice sia di crescita economica sia di degrado. Per questo si ha bisogno di uno sviluppo nella percezione dell’ambiente sostenibile, che porti ad una maggiore consapevolezza del problema, affinché le persone siano sempre più coinvolte nella logica della raccolta. In questa sede si vuole dare risalto alla complessità d’interventi richiesti dal settore “rifiuti”, nell’ambito dello sviluppo urbano. La presente relazione entra nel merito del discorso attraverso due fasi principali d’intervento: ξ La prima, dedicata al problema rifiuti in generale, prevede un’introduzione alle politiche dello sviluppo sostenibile, passando attraverso le linee guida per una programmazione dei piani d’intervento e un approccio sistematico allo studio dell’ecosistema urbano. I rifiuti sono intesi come indicatori di sostenibilità dell’ecosistema; in quest’ambito, diventa fondamentale introdurre il contesto legislativo che regola la raccolta e la gestione delle diverse categorie di rifiuti. Infine, produzione, raccolta e gestione dei rifiuti solidi urbani in Italia, con il commento su tutto l’arco temporale compreso tra l’entrata in vigore del decreto Legislativo 22/97 e l’anno 2003 (dati disponibili alla pubblicazione del Rapporto Apat 2004); ξ La seconda fase, verte sul caso specifico della raccolta dei rifiuti a Roma e, precisamente sull’analisi dei dati(anni 2003 e 2004) provenienti dal primo municipio e da un’area al suo interno, detta “Tridente”. In quest’ultima si è cominciato a sperimentare la raccolta differenziata domiciliare presso le utenze domestiche. Il fine dello studio è calcolare il tasso di raccolta dei rifiuti differenziati nel tridente, affinché si possa dimostrare l’efficacia del sistema applicato, in un confronto con la raccolta tipica romana, che è quella stradale tramite cassonetto. L’applicazione della metodica di “raccolta domiciliare”, in questa situazione, sostituisce il sistema di “raccolta stradale”, a discapito dell’integrazione delle due metodologie promossa in ambiti istituzionali per ottenere un’ottimizzazione della raccolta. Il confronto, tra i numeri della raccolta, riferiti al periodo di sperimentazione, e i dati degli anni precedenti, dovrebbe dare un’idea della validità del metodo applicato, solo per incrementi consistenti dell’intercettazione dei flussi. Seguono conclusioni e bibliografia

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Giuseppe Forciniti Contatta »

Composta da 203 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1124 click dal 03/02/2006.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.