Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Basilea 2 ed i possibili impatti sulle PMI dell'area Torinese

La mia tesi si era proposta l'obiettivo di sintetizzare in modo chiaro e comprensibile ai più le caratteristiche fondamentali del nuovo Accordo Interbancario. Ulteriore obiettivo era di capire quali saranno gli impatti sul tessuto produttivo Piemontese.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 1.0. Premessa Prima di entrare nel merito della questione è bene fornire una panoramica generale su come sia stato strutturato il nostro lavoro: al fine di ottenere una maggior chiarezza espositiva e di fornire al lettore una miglior visione di ciò che rappresenta Basilea2 sono state create due sezioni distinte. La prima parte è di carattere generale e vuole fornire al lettore i fondamentali che permettano di avere una visione d’insieme del nuovo accordo interbancario redatto dalla Banca dei Regolamenti Internazionali (BRI) riguardo al cosiddetto “capitale di vigilanza” obbligatorio per tutte le istituzioni creditizie dell’area euro, accordo sostituirà la normativa attualmente in vigore siglata nel 1988 nota come “l’Accordo di Basilea sui requisiti patrimoniali”. La seconda sezione è di carattere più specifico e in essa si cercherà di affrontare la questione delle possibili ripercussioni che si registreranno nelle realtà aziendali in seguito all’introduzione della nuova normativa. Saranno quindi studiati, senza presunzione di esaustività, i possibili impatti che tale nuova normativa apporterà nei rapporti banca-impresa, soffermandoci però solamente sulle specifiche problematiche legate alla concessione del credito alle Piccole e Medie Imprese, che come ben noto costituiscono il pilastro portante del sistema economico italiano. Nell’ambito di tali argomentazioni ci soffermeremo in particolare a riflettere sulla situazione del Piemonte e più specificatamente della Provincia di Torino.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Roberto Carraro Contatta »

Composta da 61 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1028 click dal 20/02/2006.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.