Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Art. 1 c.c.: La capacità giuridica. Significato ed evoluzione del concetto.

L'argomento in questione è di assoluta attualità e, soprattutto, di grande delicatezza. Dopo la trattazione delle origini del significato, del suo aspetto filosofico e teorico, delle applicazioni giurisprudenziali, ho incentrato l'attenzione sugli aspetti socio-culturali cercando di affrontare e di ampliare il discorso dal lato delle libertà civili. Invito alla lettura del mio lavoro ed alla conseguente riflessione su una materia che riguarda l'intera società ma in particolare le donne.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE Il concetto di capacità giuridica rappresenta una vera e propria selva oscura all’interno del nostro ordinamento giuridico. Questo lavoro cercherà di spiegare in che modo la capacità giuridica è stata considerata sin dal diritto romano. Vedremo che proprio nel diritto romano non si manifestò un concetto specifico di capacità giuridica: attraverso l’analisi di alcuni vocaboli, soprattutto del termine persona, si riscontrano delle analogie col suo significato. È nel diritto intermedio che la capacità giuridica cominciò ad essere presa in considerazione anche se, come vedremo, non era certamente riconosciuta nell’ampia accezione odierna. Vedremo che la capacità giuridica ha raggiunto il significato attuale in seguito alla conquista della parità dei diritti, all’abrogazione degli status e di qualunque limitazione della persona, in particolar modo di quella delle donne. Dopo l’excursus storico, sarà affrontata la nozione di capacità giuridica dal punto di vista teorico-generale, per poi osservare in quale modo essa si intreccia con i diritti patrimoniali. Un’altra fase del lavoro è

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Giancarlo Frongia Contatta »

Composta da 146 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4391 click dal 16/02/2006.

 

Consultata integralmente 15 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.