Skip to content

La Roma ''Diversa'' di Thomas Merton

Informazioni tesi

  Autore: Cesare Di Cesare
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1977-78
  Università: Università degli Studi di Trieste
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lingue e Letterature Straniere
  Relatore: Francesco M. Casotti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 112

Thomas Merton ebbe una vita tormentata e sempre in evoluzione. Curiosò in tutte le possibili sorgenti culturali, ma indubbiamente estrasse la sua mentalità base dalle radici cristiane attinte nella cultura cattolica specialmente espressa nella liturgia e arte romana.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 Il crogiolo di culture Nelle pagine seguenti, si fa un tentativo di leggere i segni che l'Italia ha impresso, con il suo impatto, nella mente di Merton. Molti hanno avuto la velleità di rivendicare l'autonomia della cultura anglosassone o meglio germanica. Roma e l'Italia avrebbero semmai subito tutto l'influsso d'oltralpe. La civiltà, che si stabilisce dal medioevo in poi, non sarebbe romana o italiana, ma barbarica e gotica. In ogni modo, le polemiche non del tutto sterili a parte, Roma è stata sempre una spugna di civiltà. Non si vergogna di imparare. Una volta, per esempio, si considera conquistata proprio dalla Grecia che essa sconfigge e sottomette con le armi. Difatti assorbe così bene la cultura greca da sentirsi arricchita dalle sue idee. Roma codifica secondo il suo genio il pensiero ellenico e lo trasmette ai posteri. E' sempre Roma che, nel suo spirito pluralistico, accoglie la dottrina ebraico-cristiana e ci si confeziona un abito a sua misura. Così nella sua tolleranza prima pagana e poi cristiana assimila anche le novità degli invasori medioevali. Il sincretismo è romano e italiano. Popolo eminentemente pratico, i latini cercano la convivenza. Si tratta di conciliare nella vastità dell'impero mentalità diversissime. Si mira alla convergenza e coesione degli elementi dottrinali che potrebbero attentare alla disgregazione dell'unità, necessaria ad una efficiente amministrazione. Così trasformata, la cultura della penisola continua a percorrere le antiche vie imperiali, costruite così solidamente da sfidare i secoli e diventare simbolo della sua perennità e universalità. Appresso, Roma non smette di tracciare e usare nuove strade, oltre che per l'avidità di denaro e di dominio, per lo spirito soprannaturale del missionario e i sogni pionieristici di tanti uomini. Si può concludere che il mondo occidentale è romano per la potenza civilizzatrice e assimilatrice congeniale alla tradizione di Roma. Certamente si obietterà che la conclusione è troppo precipitata. Si conceda pure che Roma, nell’antichità pagana e nei primi mille anni di cristianesimo italiano, sia stata indiscusso centro monopolizzatore e irradiatore di mentalità. Si ricordi anche sempre che molti degli ingredienti della civiltà romana provengono dall'esterno. Ma si è fortemente propensi a negare che dalla fine del medioevo l'Italia possa rivendicare di aver inciso molto sul resto d'Europa. Il crollo dell'impero "barbarico" e del prestigio papale, non solo come guida politica, ma anche spirituale per molte zone, porta a credere che si verifica una rottura definitiva dei cavi di comunicazione fra Italia e continente una volta solidali.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi