Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Minoranze nazionali

La tutela delle minoranze nazionali, etniche, religiose e culturali è divenuta nel corso degli ultimi decenni una questione di cruciale interesse per il diritto internazionale, sia per l’incidenza assunta dal fenomeno minoritario sul mantenimento della pace, stabilità e sicurezza che per il progressivo e costante diffondersi dell’esigenza di protezione dei diritti umani e dei valori della democrazia e del pluralismo, nel contesto di uno scenario internazionale in cui le fratture ideologiche e politiche sono ancora ben lungi dal comporsi.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Il Consiglio d’Europa ha per scopo, in base all’articolo primo del suo statuto, “di realizzare un’unione più stretta trai suoi membri per salvaguardare e promuovere gli ideali ed i principi che costituiscono il loro patrimonio comune, e di favorire il progresso economico e sociale”. Tra questi valori comuni figurano la democrazia pluralista, il rispetto dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali. Pertanto il Consiglio d’Europa non poteva evitare d’intervenire nell’ambito delle minoranze nazionali. La tutela delle minoranze nazionali, etniche, religiose e culturali è divenuta nel corso degli ultimi decenni una questione di cruciale interesse per il diritto internazionale, sia per l’incidenza assunta dal fenomeno minoritario sul mantenimento della pace, stabilità e sicurezza che per il progressivo e costante diffondersi

Tesi di Specializzazione/Perfezionamento

Autore: Gianluca Desiderio Contatta »

Composta da 261 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2266 click dal 27/02/2006.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.