Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Educational Blog : l'uso del blog come pratica didattica e strumento per potenziare l'apprendimento delle lingue straniere

L’idea di questo lavoro nasce agli inizi di novembre quando scrivevo il mio primo post sul ForoCim, il blog della Dott.ssa Mazzuchelli, insegnante madrelingua del corso di spagnolo della mia facoltà.
Obiettivo dell’insegnante? Dare la possibilità di conversare in spagnolo creando uno spazio nel quale gli studenti possano avvicinarsi ad una lingua straniera potenziandone l’apprendimento.
A mio parere, l’obiettivo è stato pienamente raggiunto perché è stato grazie all’ambiente stimolante trovato nel blog, che ho potuto apprendere una lingua straniera esprimendo i miei pensieri e confrontandomi con i punti di vista degli altri miei colleghi. Da questa esperienza ho cominciato a riflettere sull’importanza dei blog in campo didattico e quindi a scuola, all’università e ad interessarmi all’edublog: l’argomento, appunto, analizzato in questa ricerca.
Nel capitolo primo viene dato spazio al significato del termine blog, alla sua storia ma vengono anche forniti consigli pratici su come aprire e creare un blog. Nella parte centrale di questo capitolo, mostro come i blog possano essere utilizzabili nella pratica didattica, in particolare per potenziare l’apprendimento delle lingue straniere ma anche per favorire la comunicazione tra studenti e insegnanti al di fuori degli schemi tradizionali di una classe.
Nel capitolo secondo, passo a descrivere le prime esperienze di blog didattici dapprima all’estero per poi analizzare il contesto italiano nel quale si è potuto sviluppare questo fenomeno. Inoltre, sono presenti paragrafi dedicati all’Educational Blogger Network, la rete internazionale dei blogger dell’educazione, e ScuolaER il portale della regione Emilia Romagna dedicato al mondo della scuola.
Nel capitolo terzo vengono concrettizzati i due capitoli precendenti attraverso la descrizione di progetti significanti ai fini della mia tesi. Da una prima introduzione sui motivi che mi hanno spinto a scegliere determinate esperienze (senza però tralasciare gli altri edublog esistenti nelle piattaforme di Splinder e di Blog-ER creati dai docenti di lingue straniere) si passa ai paragrafi in cui vengono raccontati e descritte le esperienze delle professoresse: Maria Amparo Mazzuchelli Lopez e Melanie Segal. La prima, docente di madrelingua spagnola del corso Interfacoltà in Comunicazione Interculturale e Multimediale dell’Università degli Studi di Pavia, e la seconda insegnante di madrelingua inglese impegnata nell’uso del blog in diversi istituti di scuola secondaria di primo e secondo grado della provincia di Fano.
Nelle conclusioni viene dato spazio alle opinioni, ai commenti dei veri protagonisti del blog: gli studenti. Procedendo nella mia ricerca, ritenevo utile dare agli studenti la possibilità di esprimere opinioni e giudizi (positivi o negativi che siano) sul blog quale strumento per apprendere le lingue straniere. E quale è l’idea migliore per raccogliere le voci dei veri protagonisti? Aprire, a mia volta, un blog…nasce così “Spazio studenti”. Uno spazio che in poco tempo è cresciuto (non mi aspettavo così tante visite, dato che è stato aperto poco prima delle vacanze di Natale) grazie al contributo degli studenti di Melanie, agli incoraggiamenti di Maria Teresa Bianchi e della professoressa Mazzuchelli. I ragazzi di Fano hanno dato più senso alla mia ricerca e senza di loro sarebbe stato veramente difficile arrivare alle conclusioni.
Pensando che, raccogliendo più opinioni degli studenti potevo concretizzare maggiormente la mia ricerca, ho trovato opportuno contattare anche gli studenti della prof.ssa Mazzuchelli e del prof. Vergara. Entrambi mi hanno indirizzato sui post dei loro edublog dove ho trovato ulteriori e interessanti commenti lasciati dai loro studenti. Quindi, sono proprio le voci degli studenti a trovare spazio nel blog “Spazio studenti” a conclusione del mio lavoro.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Introduzione L’idea di questo lavoro nasce agli inizi di novembre quando scrivevo il mio primo post sul ForoCim, il blog della Dott.ssa Mazzuchelli, insegnante madrelingua del corso di spagnolo della mia facoltà. Obiettivo dell’insegnante? Dare la possibilità di conversare in spagnolo creando uno spazio nel quale gli studenti possano avvicinarsi ad una lingua straniera potenziandone l’apprendimento. A mio parere, l’obiettivo è stato pienamente raggiunto perché è stato grazie all’ambiente stimolante trovato nel blog, che ho potuto apprendere una lingua straniera esprimendo i miei pensieri e confrontandomi con i punti di vista degli altri miei colleghi. Da questa esperienza ho cominciato a riflettere sull’importanza dei blog in campo didattico e quindi a scuola, all’università e ad interessarmi all’edublog: l’argomento, appunto, analizzato in questa ricerca. Nel capitolo primo viene dato spazio al significato del termine blog, alla sua storia ma vengono anche forniti consigli pratici su come aprire e creare un blog. Nella parte centrale di questo capitolo, mostro come i blog possano essere utilizzabili nella pratica didattica, in particolare per potenziare l’apprendimento delle lingue straniere ma anche per favorire la comunicazione tra studenti e insegnanti al di fuori degli schemi tradizionali di una classe. Nel capitolo secondo, passo a descrivere le prime esperienze di blog didattici dapprima all’estero per poi analizzare il contesto italiano nel quale si è potuto sviluppare questo fenomeno. Inoltre, sono presenti paragrafi dedicati all’Educational Blogger Network, la rete internazionale dei blogger dell’educazione, e ScuolaER il portale della regione Emilia Romagna dedicato al mondo della scuola. Nel capitolo terzo vengono concrettizzati i due capitoli precendenti attraverso la descrizione di progetti significanti ai fini della mia tesi. Da una prima introduzione sui motivi che mi hanno spinto a scegliere determinate esperienze (senza però tralasciare gli altri edublog esistenti nelle piattaforme di Splinder e di Blog-ER creati dai docenti di lingue straniere) si passa ai paragrafi in cui vengono raccontati e descritte le esperienze delle professoresse: Maria Amparo Mazzuchelli Lopez e Melanie Segal. La prima, docente di madrelingua spagnola

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Valentina Arena Contatta »

Composta da 93 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5218 click dal 27/02/2006.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.