Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Kontakthof 1978-2000

Pina Bausch, le celebre capofila del teatro danza europeo, nel 2000 ha riallestito una delle sue opere più famose Kontakthof, rispetto al precedente stùcke del 1978 il nuovo pezzo non è interpretato da giovani ballerini della sua compagnia, ma da anziani della città di Wuppertal di età superiore ai 65 anni, senza alcuna esperienza da attori, con grandi doti musicali ed espressività. Il lavoro si è posto l'obiettivo di analizzare le principali somiglianze e differenze tra le due versioni nel terzo capitolo; per potere reggiungere ciò nel primo capitolo si è partiti dalle origini del teatro danza europeo e nel secondo si è analizzato il metodo di lavoro della coreografa regista e le sue principali opere.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 Introduzione Pina Bausch, l’illustre coreografa regista del Tanztheater tedesco, nel 2000 ha ripreso uno dei suoi spettacoli più famosi: Kontakthof; rispetto alla precedente versione del 1978, costituita grazie alla collaborazione dei ballerini professionisti della sua compagnia, la nuova versione è il risultato di un vero e proprio esperimento effettuato insieme ai cittadini di Wuppertal di età superiore ai sessantacinque anni e attori non professionisti. Il presente studio intende descrivere ed analizzare il famoso stücke nelle due rispettive versioni. Per raggiungere tale obiettivo si partirà dalle origini della danza moderna costituendo un quadro generale e sintetico dei suoi pionieri e delle principali correnti. Si tratta di correnti protese alla ricerca di una maggiore libertà corporea e ad una più profonda conoscenza di sé e delle capacità del proprio corpo, con lo scopo di raggiungere una maggiore espressività e di sciogliere i vincoli imposti dalla società, in generale, e dall’accademismo classico in particolare. Il moderno Tanztheater tedesco, come si vedrà nel primo capitolo, è sorto al termine delle due Guerre Mondiali, in un momento in cui la Germania era isolata dal resto del mondo, pagando per le terribili azioni compiute e cercando timidamente di risorgere e di ritrovare la propria identità nazionale. Si giungerà quindi, nel secondo capitolo, alla presentazione di Pina Bausch, della celebre capofila del Tanztheater delineandone brevemente la vita, le più grandi opere, la compagnia e il metodo di

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Viviana Mercurio Contatta »

Composta da 173 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1719 click dal 28/02/2006.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.