Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Benessere familiare e sostegno genitoriale. Un'indagine sul sostegno alla genitorialità nelle famiglie ''a rischio''

La tesi indaga la correlazione tra il sostegno alla genitorialità e il benessere familiare, sottolineando il ruolo dell'Educatore nei percorsi di educazione alla genitorialità.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione Oggetto di studio della presente tesi è l’analisi della “genitorialità” nella sua funzione di sostegno del benessere familiare. Le nuove configurazioni familiari, la complessità sociale e i nuovi rischi a cui la famiglia va incontro, impongono, infatti, un’attenzione particolare al ruolo genitoriale nella crescita e nello sviluppo dell’identità dei figli. Anche da un punto di vista legislativo (CFR. Legge 285/97), si è determinato un punto di svolta nella politica italiana, ove, per la prima volta, una legge nazionale ha cercato di tradurre, “diritti umani universali”, quali soprattutto il “Diritto soggettivo all’educazione” (codificato nella “Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanzia” del 1989), attraverso l’azione degli Enti Locali. In particolare, ai Comuni viene attribuita una responsabilità diretta, prima esclusiva della famiglia che diventa “soggetto di pubblica tutela”, circa “la qualità della vita, lo sviluppo, la realizzazione individuale e la socializzazione dell’ infanzia e dell’ adolescenza” (Legge 285, art.1). Fra le “Disposizioni per la promozione dei diritti e delle opportunità dell’infanzia e dell’adolescenza” (L.285/97) sono, per altro, previsti progetti

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Annalisa Arcoleo Contatta »

Composta da 282 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 14818 click dal 15/03/2006.

 

Consultata integralmente 46 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.