Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La disciplina europea ed internazionale della pubblicità ingannevole

La tesi tratta la disciplina della pubblicità ingannevole esaminandola sia a livello europeo (Francia, Germania, Spagna, ecc.), che internazionale (Stati Uniti). L'elaborato è degno di attenzione soprattutto in virtù di alcuni spunti di analisi economica e della comparazione tra ordinamenti, tant'è che ha riscontrato notevole interesse da parte del mio professore, e di altri suoi assistenti esperti in materia

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE “La grande trovata moderna, signori miei,  è la pubblicità: essa è il dio del commercio   e dell’industria contemporanei…. I primi che  hanno usato questo nuovo procedimento lo  hanno fatto brutalmente, richiamando  l’attenzione col chiasso, coi colpi di  grancassa e di cannone…. Oggi lo  schiamazzo è sospetto, i manifesti vistosi  fanno sorridere, i nomi gridati per le strade  suscitano più diffidenza che curiosità. Con  tutto ciò, bisogna attirare l’attenzione  pubblica e, dopo averla colpita, bisogna  convincerla”.       Guy de Maupassant, Mont‐Oriol (1887) 

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Francesca Proietti Contatta »

Composta da 139 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4545 click dal 29/03/2006.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.