Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Pricing di Credit Derivatives Esotici mediante Programmazione in C++

Lo sviluppo delle tecniche di securitization e dei mercati dei contratti derivati, ha fornito nuove e più efficienti opportunità di allocazione, diversificazione e mitigazione dei rischi tra le diverse componenti dei sistemi finanziari. In tale contesto, una peculiare rilevanza ha assunto il trasferimento dei rischi creditizi dai portafogli delle banche a quelli di investitori istituzionali (quali i fondi pensione e di investimento, le assicurazioni, gli hedge funds), attratti dalla possibilità di diversificare i portafogli assumendo rischi non correlati con quelli dei rispettivi core business.


Tra questi si distinguono i basket products, come i Basket default swaps (BDS) e le Collateralized debt obligations (CDO), che consentono la copertura, e l’esposizione, sul rischio di credito che caratterizza un pool più o meno numeroso di crediti sottostanti.

Il presente lavoro si propone di descrivere un modello per la valutazione dei multiname credit derivatives, ed implementarlo in C++.

Per tener conto della struttura delle dipendenze tra i tempi di default degli n obligors, si è fatto uso delle funzioni di Copula, adeguatamente introdotte nel capitolo 2.

Il modello adottato si avvale della simulazione Monte Carlo di scenari di
default da una copula normale n-dimensionale. La distribuzione dei default ottenuta, porta alla definizione del payoff atteso dei contratti oggetto di valutazione, e quindi alla stima dei prezzi di equilibrio.

L’applicazione del modello descritto al caso di multiname products correntemente scambiati sui mercati OTC, quali i first-to-default basket swaps e le DJ iTraxx tranches, ha reso possibile l’analisi della sensibilità dei prezzi rispetto alle principali variabili che concorrono a determinarne il valore, ovvero:

Default correlation
Recovery rates
Credit quality

Il lavoro prosegue con l’analisi del valore delle tranches di un Cdo al variare della correlazione di default. La differenza nelle aspettative dei partecipanti al mercato circa la correlazione produce nuove opportunità di investimento, trasformando la correlazione, al pari della volatilità, un oggetto di scambio mediante titoli derivati.

Le linee di codice e l'intera programmazione per il Pricing di Credit default Swap e Collateralized Debt Obligations sono in Appendice.

Le conclusioni si focalizzano sull'impatto dei Credit Derivatives sul Sistema Finanziario, ed analizzano le ipotesi a favore del presunto effetto stabilizzante da questi svolto.

Mostra/Nascondi contenuto.
Indice Introduzione 1 1 Pricing e analisi degli Nth-to-default basket swap 4 1.1 I Basket default swaps . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4 1.2 First to Default Basket Default Swap . . . . . . . . . . . . . . 5 1.3 Basket Cds: altre varianti contrattuali . . . . . . . . . . . . . 8 1.3.1 Basket Cds: principali motivazioni . . . . . . . . . . . 9 1.4 La valutazione dei Basket Default Swaps . . . . . . . . . . . . 10 1.5 Implementazione in C++ del metodo Monte Carlo . . . . . . 11 1.6 Il meccanismo di pricing . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 17 1.7 Le determinanti del basket spread . . . . . . . . . . . . . . . . 20 1.7.1 Basket spread e recovery rate . . . . . . . . . . . . . . 21 1.7.2 Basket spread e Default correlation . . . . . . . . . . . 21 Conclusioni 25 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Rodolfo Galasso Contatta »

Composta da 141 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3657 click dal 30/03/2006.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.