Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Forme di tutela del mercato mobiliare

Partendo dall'analisi del mercato mobiliare e dalla sua individuazione come sotto-sistema del più complesso mercato finanziario, se ne analizzano le problematiche relative al ruolo centrale giocato dall'informazione, l'influenza di internet sulla tutela del mercato, i meccanismi di generazione di fiducia nei risparmiatori, lo studio di un'efficente apparato rimediale (efficent break of contract) e l'analisi del concetto di diligenza passando per i principi informativi e per la regola di Hand fino ad analizzare punto per punto la tutela per forme di mercato, tipologie di contratti di investimento e reati correlati (anche insider trading e aggiotaggio) con l'esaminazione di casi (obbligazioni argentine, ImClone, ecc.). Non manca un riferimento alle prospettive. In sntesi si è cercato di fondere economia e diritto nella direzione del male degli ultimi anni: la tutela!

Mostra/Nascondi contenuto.
I ξ Abstract: Analizzando l’economia nel suo complesso ci si accorge di profondi legami tra l’economia “reale” e l’economia della financial industry, ponendo il sistema così complesso e articolato come motore per lo sviluppo e la crescita del più ampio << sistema>> paese. Questo motore come tutti i motori ha bisogno di una sua alimentazione, che è il capitale. Ecco subito emergere con prepotenza il ruolo centrale del risparmio, che è il capitale per le unità deficitarie, notoriamente imprese e P.A., pronto per gli investimenti. Perché ciò avvenga vi è bisogno di creare un mercato dei capitali regolato e vigilato e una serie di norme che prevedano fini più generali e più specifici di tutela del risparmio in modo da ingenerare quella fiducia nelle famiglie a portare il proprio risparmio sul mercato. In passato un sistema bancario non sviluppato e inaffidabile delineato da numerosi fallimenti faceva preferire alle famiglie tenere i soldi faticosamente risparmiati “ sotto il mattone”. E a pensarci bene un certo fenomeno simile è stato ingenerato dai diversi scandali che hanno messo in crisi il sistema. Basta pensare ai bond argentini, alla Parmalat, alla Cirio e a qualche conflitto d’interesse molto chiacchierato nei nostri giorni. Infine crescono la preoccupazione e le misure per i reati soprattutto penali riguardanti i market abuse come l’aggiotaggio e l’insider trading che possono polverizzare il tanto sperato capital gain. Basti pensare al caso trattato successivamente dell’ImClone sul farmaco antitumorale Erbitux o all’attuale scandalo della banca Antonveneta. Ma qui siamo già nella sfera dei comportamenti fraudolenti da parte di taluni soggetti. Ecco allora che viene innanzitutto trattato nel lavoro una parte dove viene analizzata la tutela pura e semplice come insieme di strutture e controlli, non tralasciando la riforma del diritto societario e le prospettive, poste a garanzia dei soci ma soprattutto dei terzi nella figura ancor più propria degli investitori non

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Fabrizio Forte Contatta »

Composta da 122 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3276 click dal 04/04/2006.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.