Skip to content

De la pluma y de la cuchara: il cibo nella letteratura spagnola

Informazioni tesi

  Autore: Carolina Benussi
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2002-03
  Università: Università degli Studi di Trieste
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne
  Corso: Lingue e Letterature Straniere
  Relatore: Ana Cecilia Prenz
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 216

Il cibo, la comida, è una patria commestibile, un mondo che crea ricordi e lacci irrompibili, è una memoria che avvicina al passato e allontana dal presente: gli uomini ricordano le loro culle assaporando un formaggio o un insaccato, ricordano la loro infanzia evocando le polpette della nonna o una torta di compleanno; un buon vino bevuto in giorni felici, un risotto, una verdura, rimandano indietro nel tempo. Ogni comida può fungere da baluardo di un sapore che ondeggia solitario nella memoria. Tutti hanno probabilmente un odore, un profumo legato alla memoria, può essere, come per Proust, l’aroma dei biscotti che riporta di colpo all’infanzia. I sensi sono i mezzi, le occasioni per evocare e percorrere i labirinti della memoria, possono ricondurre a storie lontane e solo apparentemente dimenticate, riportando immagini di luoghi e persone che attraverso suoni, odori, sapori, colori tornano, da un passato ormai dimenticato, all’oggi.
E il cibo può dire molto sulle persone: le sole preferenze per questo o quel sapore, il modo di mangiare, il vivere il pasto come un rituale, o qualsiasi altra abitudine alimentare sono gesti da cui può trasparire la personalità del commensale.
Dunque il cibo, oltre alla pura e semplice funzione nutritiva, può assumere un’infinità di significati. E costituendo un elemento essenziale della realtà psicologica, sociale e culturale dell’uomo, è sicuramente un mezzo privilegiato per la rappresentazione della realtà.
Questo lavoro analitico vuole sondare i diversi approcci al cibo negli scritti letterari, in particolar modo in quelli della letteratura spagnola: il cibo come ricorso letterario. Inoltre ha l’intento di proporre un’analisi delle correlazioni tra la situazione storico sociale e le opere, in questo, scritte.
Dopo aver esplorato i diversi significati che sono stati assegnati al cibo e le funzioni che esso ha avuto, come atto comunicativo, a livello personale, conviviale, sociale, la ricerca si focalizzerà sull’ambito letterario: una brevissima panoramica del cibo, quindi, nella letteratura universale. In linea cronologica, ma allo stesso tempo trasversale: il cibo e la cultura, il convivio, il cibo come peccato, il cibo ed il basso corporeo-trionfo del materiale, il paese della Cuccagna, il cibo ed il romanzo, il cibo come mito, il cibo come ossessione, il cibo come indicatore di status, il cibo come presenza nella memoria, il cibo come simbolo, il cibo, l’erotismo e la seduzione, il cibo ed il romanzo giallo, il cibo come provocazione; allo scopo di evidenziare la ricchezza di questo tema.
Il passo successivo è la storia della gastronomia spagnola, ovvero si cercherà di tracciare un percorso del ruolo del cibo nella realtà: partendo dalle origini, da quando l’uomo era un essere più vicino agli animali, per arrivare ai giorni nostri, attraverso l'analisi di quanto e in che modo il cibo è stato presente nella quotidianità. Iniziando, quindi, dalla pura e semplice necessità di nutrirsi e sopravvivere, seguendo l'evoluzione umana, considerando le influenze dei domini stranieri, osservando, nel corso dei secoli, il susseguirsi sia di fame e di ricerca disperata di cibo, sia di sovrabbondanza e stravizi, esaminando i mutamenti delle abitudini alimentari seguiti all’avvento della borghesia o all’influenza della cultura francese, per arrivare al benessere attuale, nel quale la presenza del cibo è diventata, ormai, quasi scontata e dove ristoranti e fast-food riflettono aspetti della società contemporanea. S’indagheranno i riflessi di questi mutamenti nelle opere letterarie delle relative epoche, cercando di ripercorrere la letteratura spagnola in chiave gastronomica.
Infine, si ritornerà nuovamente a un percorso cronologico, dalle origini all’età contemporanea, che vuole offrire una breve “degustazione testuale” delle opere spagnole ritenute più espressive per quel che riguarda l'area semantica d’interesse, ovvero verranno esaminati testi che mettono a fuoco con maggior efficacia e persuasività gli usi ed i significati degli alimenti e della tavola, dal referenziale al figurativo. A causa delle vaste dimensioni dell’argomento, si sono dovuti selezionare drasticamente gli autori e le opere da trattare.
Un’indagine storiografica sistematica, quindi, per poter analizzare alcuni momenti e testi salienti, che diano il senso della ricchezza, delle diversità e degli sviluppi della tematica cibo.
Si vuole precisare che i ricettari sono stati volutamente tralasciati, trattandosi di semplici istruzioni–guida che meriterebbero una trattazione a parte, e sono poco pertinenti alla presente ricerca.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 I I NTRODUZI I ONE Il cibo, la comida, è una patria commestibile, un mondo che crea ricordi e lacci irrompibili, è una memoria che avvicina al passato e allontana dal presente: gli uomini ricordano le loro culle assaporando un formaggio o un insaccato, ricordano la loro infanzia evocando le polpette della nonna o una torta di compleanno; un buon vino bevuto in giorni felici, un risotto, una verdura, rimandano indietro nel tempo. Ogni comida può fungere da baluardo di un sapore che ondeggia solitario nella memoria. Tutti hanno probabilmente un odore, un profumo legato alla memoria, può essere, come per Proust, l’aroma dei biscotti che riporta di colpo all’infanzia. I sensi sono i mezzi, le occasioni per evocare e percorrere i labirinti della memoria, possono ricondurre a storie lontane e solo apparentemente dimenticate, riportando immagini di luoghi e persone che attraverso suoni, odori, sapori, colori tornano, da un passato ormai dimenticato, all’oggi. E il cibo può dire molto sulle persone: le sole preferenze per questo o quel sapore, il modo di mangiare, il vivere il pasto come un rituale, o qualsiasi altra abitudine alimentare sono gesti da cui può trasparire la personalità del commensale. Dunque il cibo, oltre alla pura e semplice funzione nutritiva, può assumere un’infinità di significati. E costituendo un elemento essenziale della realtà psicologica, sociale e culturale dell’uomo, è sicuramente un mezzo privilegiato per la rappresentazione della realtà. Questo lavoro analitico vuole sondare i diversi approcci al cibo negli scritti letterari, in particolar modo in quelli della letteratura

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cibo
convivio
degustazione
gastronomia
letteratura spagnola

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi