Skip to content

Il marketing bancario e nuove tecnologie nello scenario delle aziende dei servizi bancari

Informazioni tesi

  Autore: Silvia Laudazi
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2004-05
  Università: Università degli Studi di Perugia
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Scienze della Comunicazione
  Relatore: Michele Fioroni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 181

Osservando il mercato economico italiano è emerso con chiarezza come i cambiamenti che sono intervenuti nell’assetto competitivo delle diverse realtà produttive e distributive abbiano indotto le imprese a rivedere completamente i propri modelli di gestione, e tra questi in particolare quei modelli che gestiscono le relazioni tra l’impresa e i suoi pubblici.
Soprattutto nel settore dei servizi questa strada è stata ritenuta assolutamente necessaria per poter far fronte alle esigenze di un pubblico sempre più competente.
Nonostante molte imprese abbiano tentato di realizzare un contatto costante e diretto con la propria clientela, qualche volta i loro sforzi sono stati vanificati da uno scarso coordinamento delle diverse attività coinvolte nel processo di rinnovamento.
Ci sono state altre imprese però che hanno optato per strategie più complesse, i cui risultati si sarebbero riassunti in identità aziendali rinnovate molto a fondo.
Proprio in virtù del fatto che in queste opzioni strategiche l’intera organizzazione viene coinvolta, è fondamentale che il management provveda a sviluppare innanzitutto una filosofia aziendale condivisa a tutti i livelli dell’organizzazione, e da questa poi ne derivi una mission chiara, che possa risultare credibile e soddisfacente per il cliente di riferimento.
Tra i settori economici più rilevanti per il Paese, quello del credito e della finanza è tradizionalmente uno dei più immobili e difficilmente modificabile, proprio per un’inadeguatezza spesso organizzativa e formativa che impedisce di poter fornire un supporto completo in riferimento alle esigenze ed alle aspettative di ogni singolo cliente.
È emerso come questo elemento di attrito e disturbo sulla relazione con la clientela, oltre ad essere ampiamente percepito dagli stessi gruppi di management dei principali istituti di credito, venisse da tutti considerato come uno dei principali punti di debolezza delle banche italiane.
Il diffondersi delle moderne tecnologie dell’informazione e della comunicazione, unitamente al processo di privatizzazione e liberalizzazione in atto, ha d’altronde imposto anche a questo settore di rinnovarsi bruscamente, sotto la spinta della concorrenza straniera e di segmenti di clientela sul mercato prima inesistenti.
Qualche gruppo creditizio ha allora tentato di cogliere in questa rivoluzione digitale una propria occasione di sviluppo e di rinnovamento, andando oltre una semplice integrazione del canale telematico nella propria struttura di contatto con il cliente.
Queste banche hanno optato per un ripensamento completo della propria identità e, anche se in una fase iniziale le loro buone intenzioni si siano poi, per alcuni gruppi, arenate su posizionamenti di prezzo e quindi difficilmente differenziabili, con il nuovo millennio si è assistito allo sviluppo di modelli di banca radicalmente modificati, frutto di profonde revisioni interne.
Attraverso i risultati di analisi statistiche e di ricerche di mercato, nella ricerca emerge come in questi casi la necessità di alcune banche di potersi identificare e differenziare efficacemente rispetto ai competitors diretti ha spinto verso l’adozione di strategie di posizionamento che fossero attentamente coordinate a tutti gli aspetti del marketing e della comunicazione, che favorissero cioè identità di marca forti e distintive, in grado di garantire alti livelli di notorietà, fiducia e qualità percepita.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
- 6 - INTRODUZIONE Osservando il mercato economico italiano Ł emerso con chiarezza come i cambiamenti che sono intervenuti nell assetto competitivo delle diverse realt produttive e distributive abbiano indotto le imprese a rivedere com- pletamente i propri modelli di gestione, e tra questi in particolare quei modelli che gestiscono le relazioni tra l impresa e i suoi pubblici. Soprattutto nel settore dei servizi questa strada Ł stata ritenuta assoluta- mente necessaria per poter far fronte alle esigenze di un pubblico sempre piø competente. Nonostante molte imprese abbiano tentato di realizzare un contatto co- stante e diretto con la propria clientela, qualche volta i loro sforzi sono stati vanificati da uno scarso coordinamento delle diverse attivit coin- volte nel processo di rinnovamento. Ci sono state altre imprese per che hanno optato per strategie piø com- plesse, i cui risultati si sarebbero riassunti in identit aziendali rinnovate molto a fondo. Proprio in virtø del fatto che in queste opzioni strategiche l intera orga- nizzazione viene coinvolta, Ł fondamentale che il management provveda a sviluppare innanzitutto una filosofia aziendale condivisa a tutti i livelli dell organizzazione, e da questa poi ne derivi una mission chiara, che possa risultare credibile e soddisfacente per il cliente di riferimento. Tra i settori economici piø rilevanti per il Paese, quello del credito e della finanza Ł tradizionalmente uno dei piø immobili e difficilmente modificabile,

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.

Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi